AD UN PASSO DALLA STORIA…I RISVOLTI DEGLI US OPEN 2021

Djokovic e il suo tracollo emotivo...la sua più grande vittoria.

di Davide Peruzzi
Davide Peruzzi
(6 articoli pubblicati)

Seguo il tennis da quando una calda giornata di mezza estate, girando in TV su rete quattro, mi apprestavo ad ascoltare Rino Tommasi e il suo lessico inconfondibile..cerchioletto rosso..per sottolineare un punto incredibile..ho amato da subito Becker e Pat Cash..poi è iniziata l'alba di un nuovo giorno, con il perfetto connubio tra talento ed eleganza, tra forza e rotazioni in top spin all'inverosimile..è iniziata l'epoca del duo Federer Nadal. Si sono contesi il panorama tennistico per anni, come i due ragazzi che si contendono la ragazza più bella del liceo...ma c'era qualcosa che mancava con cui nessuno aveva fatto i conti..il terzo incomodo...ti ho apprezzato dall'inizio, per la voglia di lottare, la caparbietà di farsi notare e dire ci sono anche io...qlla ostinazione che ti ha portato in un decennio a detronizzare ogni record, a balzare in testa alle statistiche di qst sport, a battere nei loro Imperi Fedal rispettivamente a Wimbledon e Roland Garros..ma nonostante ciò a non entrare nel cuore del pubblico...ovvio, mettiti nei panni di chi corteggia quella ragazza e poi se la vede portar via da un tipo qualsiasi giunto dal nulla. Ti ho ammirato sempre di più quando traevi forza dal pubblico che fischiava e ho capito che sei straordinario quando a Wimbledon 2019 40/15 ONE MORE hai ribaltato una situazione impensabile, togliendo a Federer forse il giusto epilogo di un'altra straordinaria carriera. Ieri, mentre ti vedevo giocare per la gloria, per eguagliare il grande slam dell'icona Rod Laver, ho compreso immediatamente le tue difficoltà..la tensione, la pressione che ti attanagliava non facendoti giocare superbamente come ci hai abituato. Contro avevi quel Medvedev che te, in tempi non sospetti, hai designato come tuo possibile erede e infatti giocando contro il tuo alter ego hai sonoramente perso e aggiungerei meritatamente. Ritornando a quella calda sera di mezza estate in cui ho iniziato ad appassionarmi al tennis ecco che all'improvviso hai vinto ugualmente...il tuo cruccio di avere l'approvazione di chi ti ha sempre odiato sportivamente, si è trasformato in sostegno e te quasi incredulo ti sei abbandonato tra quelle urla, quasi a farti abbracciare e sei crollato in un pianto disperato non tanto per la sconfitta che ormai sopraggiunge, ma per aver compreso che è emerso il tuo lato umano.. è caduta la maschera di cyber robot che ti avevano costretto ad indossare e in quell'istante ho compreso che hai raggiunto il tuo personale grande slam. Da ieri spero che tutti gli appassionati di questo sport, definito del diavolo, anche tifandoti contro abbiano compreso il tuo valore, abbiano raggiunto la consapevolezza che tra i due che hanno sempre idealizzato ci sei anche te e che il dibattito su chi rappresenta il Goat continuerà per anni ed è un parere puramente soggettivo...chi ama il talento puro e l'eleganza del gesto tecnico...chi impazzisce per la tattica e la maestosa potenza sulla terra rossa e chi invece come me alla domanda di chi è il tennis risponderà semplicemente Novak Djokovic!

Fonte: l'autore Davide Peruzzi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.