Tennis: Ranking ATP aggiornato al 16 novembre 2020. Sinner in numeri

Per le prime 10 posizioni, nulla è cambiato rispetto alla scorsa settimana. Berrettini resta decimo, stabile Sonego, e la vittoria di Sofia porta Sinner al n.37

di Fabio Faiola
Fabio Faiola
(67 articoli pubblicati)
Internazionali BNL DItalia 2020 - Day Th

La nuova classifica maschile ATP aggiornata in tempo reale al 16-11-2020 non ha visto ulteriori cambiamenti nei primi dieci posti, Infatti, al comando c'è sempre il serbo Djokovic con 11.630 pt. davanti al maiorchino Rafa Nadal a quota 9.450 pt., che a sua volta precede l'austriaco Thiem, terzo a 8.325 pt. Il russo Medvedev conserva la quarta piazza con 6.970 pt. davanti all'Imperatore del tennis mondiale Roger Federer a 6.230 pt. (fermo da quasi 1 anno per infortunio). Il sesto posto appartiene al tedesco Alexander Zverev, il quale con i suoi 5.125 pt. tiene a debita distanza il greco Tsitsipas, settimo a 4.625 pt. All'ottava piazza troviamo Andrey Rublev a 3.919 pt., che stacca l'argentino Schwartzman stabile a 3.455 pt. Chiude la Top ten il nostro Matteo Berrettini con 2.875 pt..

Per quanto riguarda gli altri italiani nei primi 100, continua il momento no di Fabio Fognini che scende in 17ma posizione a 2.400 pt. Il piemontese Lorenzo Sonego resta al 33mo posto con 1.568 pt. davanti al talentuoso Jannik Sinner, che dopo la vittoria di Sofia è balzato dalla 44ma alla 37ma piazza attestandosi a 1.444 pt.. Travaglia occupa il 74mo posto avendo in dotazione 869 pt., mentre il siciliano Caruso passa dalla 82ma alla 76ma posizione a 843 pt. con cui stacca leggermente Cecchinato, 80mo con 828pt. Tiene per un soffio la Top 100 Gianluca Mager, 99mo a 725pt. Nelle retrovie continua la crescita costante di tanti altri azzurri come Seppi, Musetti, Gaio, l'eterno Lorenzi, Giustino e così via dicendo.

Ranking ATP aggiornato al 16-11-2020:

1 Djokovic                                             11.630pt.

2 Nadal                                                       9.450pt.

3 Thiem                                                      8.325pt.

4 Medvedev                                              6.970 pt.

5 Federer                                                     6.230 pt.

6 Zverev                                                        5.125 pt.

7 Tsitsipas                                                     4.625 pt

8 Rublev                                                          3.919 pt.

9 Schwartzman                                            3.455 pt.

10 Berrettini                                                  2.875 pt.

Sinner in numeri:

Il diciannovenne Jannik oltre a essere il più giovane italiano ad aver vinto un torneo ATP, ha avuto l'ulteriore merito di  risvegliare il gigante che dorme della Rai, per aver trasmesso l'incontro della finale di Sofia sul secondo canale, catturando l'attenzione di 721 mila spettatori (fonte auditel DavideMaggio.it). Dal momento che Sinner è destinato a riscrivere la storia del tennis mondiale, vista la qualità del suo gioco, auspichiamo che Mamma Rai continui a riproporcelo anche in futuro, e di non lasciare che tali eventi restino in mano solo alle pay-tv. Un ringraziamento va comunque fatto al canale tv di Supertennis, che ha trasmesso l'intera settimana del torneo bulgaro, permettendoci cosi di non perdere nemmeno un colpo dello straordinario e umile atleta di San Candido.

I numeri più recenti  dicono che: Sinner nel 2018 occupava il 551 posto nel ranking mondiale frutto di 11 vittorie e 9 sconfitte, successivamente nel 2019 è planato alla 78ma posizione con 6 tornei vinti, che sono figli di 57 vittorie e 20 sconfitte; infine nell'anno in corso, dopo la vittoria combattuta punto su punto contro Pospisil (che meriterebbe almeno di stare nei top20), è giunto alla 37ma postazione, grazie a 20 successi e 14 sconfitte nella stagione falcidiata dal covid maledetto. Ultimamente c'è la corsa, da parte di molti curiosi, nel cercare di sapere quanti soldi abbia vinto o meno il giovane fuoriclasse italiano nella sua ancora breve carriera, io risponderei loroche gli atleti non si misurano in soldi vinti o persi, ma semplicemente vanno valutati per quello che riescono a dare e a trasmettere in campo e fuori a tutti noi che li ammiriamo dalle tv

Fonte: l'autore Fabio Faiola

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.