L’Italia del Tennis alla riscossa

Il sogno di avere più tennisti fra i top ten presto sarà realtà

di Giuliano Regnoli
Giuliano Regnoli
(5 articoli pubblicati)

Finalmente il tennis in Italia può tornare a sognare in grande, e dopo molti anni di delusioni e frustrazioni, mitigate solo da qualche buona prestazione e vittoria della squadra femminile in Coppa Davis, torna ad avere un grande presente e, soprattutto, un grandissimo futuro, che si prospetta ricco di soddisfazioni.
Era infatti dai tempi dei gloriosi Panatta, Bertolucci, Barazzutti & co. che la nostra nazione non vantava così tanti tennisti di alto livello, giovani e diversi fra loro per origini, caratteristiche e gioco, ma tutti già affermati e con almeno un paio di potenziali campioni.
Matteo Berrettini, venticinquenne romano, è ormai stabilmente fra i top ten del ranking ATP, e con l’estroso ma discontinuo Fabio Fognini rappresentano senz’altro la coppia di punta del tennis nostrano, sconfitti soltanto in finale dai favoriti russi nell’ATP Cup di Febbraio scorso, al termine di una settimana che ha riportato comunque l'Italia ai vertici del tennis mondiale.
Ma sono senz’altro i due giovani rampanti Jannik Sinner e Lorenzo Musetti i giocatori su cui gli appassionati italiani puntano di più, e su cui più di un esperto si è già espresso con previsioni sensazionali, a cui vanno aggiunti anche i vari Sonego, Caruso, Travaglia e l’intramontabile Andreas Seppi, capaci di ottenere risultati imprevedibili e più che dignitosi in tornei importanti del circuito.

Il ventenne Sinner, dalla Val Pusteria, sembra proprio essere un predestinato, ha saputo raggiungere in breve tempo la ribalta del tennis internazionale, ha già vinto 2 tornei ATP, ed è il tennista italiano più giovane di sempre ad aver vinto un torneo nell'era Open.

Nel torneo ATP 1000 di Miami, appena concluso, mentre Sonego è stato eliminato agli ottavi di finale, Sinner è arrivato in finale, e nel Torneo ATP 250 di Cagliari Sonego è riuscito a vincere, a conferma del periodo positivo dei due e di tutto il movimento tennistico italiano, che finalmente può sperare di poter seguire a breve i propri beniamini in lotta con i campioni più affermati per i traguardi più ambiti.

Fonte: l'autore Giuliano Regnoli

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.