L’esplosione di Matteo Berrettini! Il Queen’s e la finale a Wimbledon!

Un focus sul grande exploit che sta avendo Matteo Berrettini, la speranza del tennis italiano, capace di arrivare in finale nello Slam più prestigioso.

di Biagio Grillo
Biagio Grillo
(36 articoli pubblicati)

Ci abbiamo sperato tutti, ammettiamolo, di vedere trionfare un italiano sull'erba londinese di Wimbledon, a distanza di 45 anni dall'ultimo successo Slam nel singolare, targato Panatta a Parigi nel 1975. 

Troppo forte Nole, troppo esperto per fallire lì dove aveva vinto già 5 volte, su 6 finali giocate. Alla fine il serbo ha chiuso in quattro set, dopo aver perso il primo in rimonta al tie-break, tra lo sbalordimento del pubblico, e si è portato a quota 20 Slam, al pari dei rivali Federer e Nadal.

Matteo è uscito tra i meritatissimi applausi del centrale, consapevole di aver ormai conquistato il popolo inglese, dopo la vittoria antecedente ai Championships nel 500 del Queen's, contro Cameron Norrie.

Il tennis italiano ha in mano un gioiello che sembra essere arrivato finalmente a piena maturazione. All'età di 25 anni è salito fino al posto numero 8 del mondo, suo best ranking, e ha giocato la sua prima finale Slam della carriera, nel tempio del Tennis, che gli vuoi dire?

Purtroppo per lui, un risentimento muscolare gli negherà di partecipare ai giochi olimpici di Tokyo, che accenderanno i riflettori in settimana.

Sicuramente c'è delusione e amarezza, visto che Matteo si presentava a questa Olimpiade come uno dei favoritissimi, visti anche i forfait di Roger e Rafa. Sembrava tutto apparecchiato per la rivincita a Nole, ma la risonanza alla gamba sinistra ha dato esito negativo, e dunque Matteo resta a casa.

Poco male! Ci sarà tutto il tempo per recuperare in vista degli US Open, in programma il 30 agosto. Nel Major americano, il tennista romano vanta come miglior risultato la semifinale del 2019, persa in tre set contro Nadal, che poi avrebbe vinto il titolo in finale con Medvedev.

Cercherà sicuramente di rifarsi per garantirsi un posto nelle Atp Finals, che per la prima volta si giocheranno a Torino e quindi per Matteo si verificherebbe anche l'opportunità di giocare col vantaggio del pubblico a favore. 

La stagione finora è la migliore della sua carriera, con la vittoria a Belgrado, i quarti al Roland Garros e le finali all'ATP Cup con l'Italia, nel 1000 di Madrid e come detto a Wimbledon, da primo italiano della storia in 134 edizioni del torneo.  

Questo infortunio non lo digerirà facilmente, ma siamo certi che avrà un grande spirito di rivalsa per terminare la stagione nel migliore dei modi.

Forza Matteo, l'Italia è con te!

Fonte: l'autore Biagio Grillo

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. Salvo - 2 settimane

    La speranza è che il tennis italiano entri veramente nei top. Grande Berrettini.

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.