Apoteosi Pinturault, la Coppa del Mondo è sua!

Il campione francese si aggiudica l'ultimo Gigante della stagione di Sci, portandosi a casa la Coppa generale e quella di specialità

di Gabriele Granati
Gabriele Granati
(8 articoli pubblicati)
Alexis Pinturault

Dopo anni all'ombra del cannibale Hirscher, e la scorsa stagione al di sotto delle aspettative (con l'attenuante di un calendario ridotto causa Covid), è finalmente giunto il suo momento. Alexis Pinturault, nel giorno in cui compie 30 anni, si prende tutto nella penultima gara dell'anno, alle finali di Lenzerheide. Domina l'ultimo Gigante, chiude i conti in classifica generale e si prende anche la "Coppetta" di specialità, scavalcando Odermatt. Proprio lo svizzero ha deluso in questa gara, finendo fuori dai 10, ma non si può rimproverare nulla a questo ragazzo di 23 anni, che ha conteso fino alla fine la Coppa all'ormai veterano francese, con una fenomenale stagione non solo in Gigante ma anche nelle discipline veloci. Senza l'annullamento di Discesa e SuperG sempre nella sua Svizzera (ci sarebbe molto da discutere su calendario e regolamenti), Odermatt avrebbe avuto molte più chance e probabilmente sarebbe servito anche lo Slalom di domani per decretare il vincitore finale; lo svizzero, però, è ormai entrato nella dimensione di chi lotterà, per anni, per la Coppa di Cristallo.

La stagione di Pinturault è stata di assoluto livello dall'inizio alla fine; dopo l'infortunio a gennaio del norvegese Kilde, detentore della Coppa e in piena corsa anche quest'anno, sembrava il favorito d'obbligo e non si è lasciato sfuggire l'occasione. Solo nell'ultimo mese ha rischiato per qualche piccolo passaggio a vuoto e per la grande rimonta di Odermatt; c'è stata anche la delusione nel Gigante dei Mondiali, dove è uscito dopo aver dominato la prima manche. Ma alla fine i risultati parlano per lui. In Gigante, sua disciplina per eccellenza, su 10 gare non è mai uscito dalla top 5, segno di una costanza paurosa, con 4 vittorie. La conseguenza naturale è stata la Coppa di specialità, in bilico però fino all'ultimo per la grande competitività e regolarità anche di Odermatt e del croato Zubcic. Basti pensare che pure lo svizzero, prima di quest'ultima tappa, non era mai uscito dai primi 5, con 2 vittorie, tante quante quelle ottenute da Zubcic, tra 6 podi. Il francese ha guadagnato punti importanti anche in Slalom, con 2 podi preziosi, e nell'unico Parallelo (vinto) in calendario ad inizio stagione. 

Le qualità di Pinturault erano da tempo sotto gli occhi di esperti e appassionati: da anni uno dei migliori interpreti del Gigante, con una tecnica sopraffina e una continuità di movimento che gli consente di collegare alla perfezione le sezioni tra una porta e l'altra, mantenendo o incrementando la velocità. Anche Hirscher in alcune stagioni aveva sofferto in Gigante contro il francese, ma la maggiore continuità dell'austriaco aveva sempre privato Alexis della possibilità di conquistare la Coppa di Gigante o di competere realmente in quella generale (con l'accoppiata Slalom-Gigante, Hirscher era imbattibile). Polivalente, competitivo anche in Slalom e nei SuperG non troppo veloci, con l'etichetta da predestinato sin dai primi anni nel Circo Bianco che però non lo ha condizionato nel suo percorso di crescita. Non per caso si raggiungono 70 podi e 34 vittorie in Coppa, oltre a medaglie olimpiche e mondiali. E quest'anno non ha fallito il suo assalto alla Coppa generale, riportandola in Francia 24 anni dopo Luc Alphand.

Domani ultimo Slalom, poi appuntamento alla prossima stagione. Sicuramente con Pinturault ancora tra i favoriti. Sperando non ci siano tanti infortuni come quest'anno (i norvegesi i più colpiti con Kilde e i giovani Braathen e McGrath) e di assistere a una stagione più equilibrata. Quest'anno si sono disputati infatti 10 Giganti, 11 Slalom, 7 Discese, 6 SuperG e 1 Parallelo, ad evidente vantaggio degli specialisti delle discipline tecniche.

Fonte: l'autore Gabriele Granati

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.