La stagione 2018 è già cominciata

Tanti i test aerodinamici effettuati dalle squadre nelle prime FP, Ferrari intanto fa sapere di aver cambiato chief designer per il reparto motori

di Leonardo Cascella
Leonardo Cascella
(18 articoli pubblicati)
Ferrari SF70-H

Siamo giunti al capitolo finale di questa stagione di formula 1 che vedrà la sua conclusione questa domenica sul circuito di Yas Marina ad Abu Dhabi. Chiusa la questione del mondiale costruttori e piloti, diverse squadre, tra cui i top team Red Bull, Ferrari e Mercedes, hanno colto l'occasione per testare alcune componenti aerodinamiche in vista del 2018.

Tutte e tre le squadre hanno deciso di studiare i flussi aerodinamici in diverse parti della monoposto, in modo tale da poter confrontare i dati raccolti con quelli ottenuti nella galleria del vento, dato che lo studio all'interno della struttura è ridotto al minimo per via del regolamento.

FERRARI- La scuderia di Maranello ha installato in mattinata dei tubi di Pitot sulla parte posteriore della monoposto, in modo tale da poter verificare i flussi in uscita dalla ruota posteriore. Studio costretto dal fatto che sulla vettura di Raikkonen è stato installato un nuovo diffusore in stile Red Bull, in modo tale da poter trarre il maggior vantaggio possibile da un'assetto "picchiato" verso il basso (rake in gergo tecnico). Nel frattempo la scuderia fa sapere di aver messo al posto dell'ingegner Sassi, Corrado Lotti come chief designer del reparto motoristico. Sarà lui dunque l'artefice del motore che verrà montato sulla Ferrari del 2018, lo 063. Decisione questa presa da Arrivabene e Binotto per poter creare una sorta di collaborazione anche con il reparto GT.

MERCEDES- Il team delle frecce d'argento ha preferito invece studiare le turbolenze aerodinamiche in uscita dall'alettone anteriore, così da poter risolvere i problemi sulle ruote anteriori e "pulire" così il flusso in arrivo in quella zona. Da segnalare l'uscita di Bottas con il nuovo dispositivo di protezione della testa (Halo) che vedrà la luce sulle monoposto nel corso del prossimo campionato del mondo. Non molto diverso il lavoro effettuato dal team austriaco che ha optato per uno studio simile sempre nella parte anteriore della vettura. 

PIRELLI- Intanto la Pirelli ha presentato due nuove mescole di pneumatici; le nuove Hard e Hypersoft, portando così il totale delle mescole da asciutto a 7. 

Pirelli 2018
Fonte: l'autore Leonardo Cascella

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. .Scacco.Matto. - 4 anni

    Passerella per il arrivederci a tutti. 2018 -5 mesi…

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.