Contatto Hamilton-Verstappen: di chi è la colpa?

È già il secondo contatto tra Hamilton e Verstappen: dopo Silverston, anche Monza. Ma di chi è la colpa?

di Giuseppe Piazza
Giuseppe Piazza
(6 articoli pubblicati)

Il GP di Monza, che si è svolto nella giornata di domenica, è stato caratterizzato, tra le altre cose, dall'incidente tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Tutto è avvenuto nel corso del 26esimo giro: Lewis Hamilton, reduce da una sosta ai box decisamente lenta (4.2 secondi il tempo impiegato dai meccanici per il cambio gomme), esce dalla corsia dei box praticamente affiancato a Max Verstappen, il suo principale avversario nella lotta al mondiale, anche lui penalizzato da un pit stop molto lento. Curva 1 è in arrivo: Lewis spinge Max praticamente ai limiti della pista, costringendolo a toccare con entrambe le gomme di sinistra la parte verde del tracciato. Arrivati in curva 1 Lewis difende la sua posizione cercando di far allargare il più possibile Max che, però, non rinuncia al tentativo di sorpasso. L'olandese, spinto troppo all'esterno, prende il cordolo in modo molto violento, troppo violento, e va a finire sulla monoposto del pilota Mercedes che, stando a quanto dichiarato da lui stesso nelle prime interviste post-gara, è stato anche colpito dalla posteriore destra di Max.

Una volta analizzata la dinamica dell'incidente, cerchiamo di stabilire la responsabilità di entrambi i piloti nel contatto. Bisogna dire che Lewis ha lasciato veramente poco spazio a Max per tentare un sorpasso, cercando di difendere la sua posizione in maniera troppo aggressiva. Proprio per questo motivo, però, Max doveva rinunciare al sorpasso, evitando il patatrac. Entrambi avrebbero potuto agire diversamente per evitare l'incidente, invece nessuno dei due ha alzato il piede. A mio parere quello visto domenica è un semplice incidente di gara, dunque la penalità, se va data, va data ad entrambi. La FIA, però, ha inflitto la penalità solamente a Max Verstappen: tre pisizioni in griglia al GP di Sochi, in Russia. Quello che, secondo me, ha determinato questa penalità, e dunque, ha fatto ricadere la maggior parte della colpa su Max, è stato ovviamente l'atteggiamento del pilota olandese, con l'aggravante che la sua vettura, dopo il violento contatto col cordolo, è finita sulla macchina di Lewis, che ha rischiato di farsi veramente molto male. Da questo punto di vista l'incidente è stato veramente spaventoso e l'halo ha salvato la vita di Hamilton. A mio parere, come ho detto, la bilancia della colpa pende maggiormente dalla parte di Max Verstappen. Voi cosa ne pensate? Di chi è la colpa?

Fonte: l'autore Giuseppe Piazza

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.