UEL: lo Zenit perde a Lipsia, ma Criscito tiene vive le speranze russe

Bruma, Werner e Criscito (Z) a segno nella sfida d'andata tra l'RB Lipsia che ha eliminato il Napoli e lo Zenit di Mancini.

di Davide Manca
Davide Manca
(438 articoli pubblicati)
RB Leipzig v Zenit St Petersburg - UEFA

Hasenhüttl attende lo Zenit schierando un 4-4-2: Forsberg e Bruma esterni, Werner e Augustin in avanti. Anche Mancini propone un 4-4-2, Rigoni a destra, Kokorin-Zabolotnyi duo offensivo.

Il Lipsia parte bene nella prima frazione: al 36' Forsberg colpisce un palo interno su punizione a Lunev battuto, la sfera si spegne sul fondo dopo aver attraverso tutto lo specchio. 44', altra punizione di Forsberg, schema per premiare Werner, ma la punta calcia fuori. A dieci minuti dall'inizio del secondo tempo, Bruma apre i giochi: Werner completa l'uno-due di tacco e il portoghese apre il piattone spedendo la sfera all'angolo. 1-0.

Al 77' Werner firma il raddoppio con un pallonetto che supera Lunev in uscita su assist di Keita. A cinque dalla fine, una stupenda punizione dai 16 metri di Criscito calciata all'incrocio, riapre il discorso qualificazione in favore dello Zenit: basta un 1-0 in casa per passare il turno.

Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.