Il giornalismo rosa degli anni ’90: le signore della tivù sportiva

Alba Parietti, Maria Teresa Ruta, Paola Ferrari sono state tra le prime ad entrare in un mondo fino ad allora considerato

di Sara Tombolato
Sara Tombolato
(9 articoli pubblicati)

I più giovani probabilmente non immaginano che Antonella Clerici, la biondissima conduttrice Rai, prima di dedicarsi ai fornelli è stata una delle più competenti giornaliste sportive televisive italiane. Insieme a Gianfranco De Laurentis, per quasi un decennio ha rappresentato con Dribbling e Domenica sprint,  uno dei volti femminili più noti nel nostro panorama calcistico.
Altrettanto nota in quel periodo - e stiamo parlando del periodo a cavallo tra gli anni’ 80 e gli anni ’90 del secolo scorso - è stata Alba Parietti  alias “l’Alba Nazionale” che deve, come essa ha più volte ribadito nel corso di numerose interviste, la sua fortuna professionale alla trasmissione Galagol in onda su TeleMonteCarlo e al famoso sgabello da cui conduceva ed intervistava calciatori ed allenatori, in compagnia di Massimo Caputi e  Josè Altafini.

E certamente in quegli anni emergeva pure una giovanissima Roberta Termali alla guida, con Walter Zenga e Fabio Fazio su Odeon TV,  di uno spassosissimo programma dai contenuti calcistici denominato Forza Italia. Il programma sarà galeotto per l’ex portiere della nazionale Italiana e per la conduttrice marchigiana che convoleranno a nozze ed avranno due figli Nicolo’ ed Andrea.

Altra trasmissione  in voga in quel periodo era Calciomania, in onda su Italia 1 e condotta da Cesare Cadeo, Maurizio Mosca e nella prima edizione da  Paola Perego. Paola Perego nota in quegli anni anche per essere la moglie dell’attaccante del Napoli e della Roma Andrea Carnevale da cui avrà due figli Giulia e Riccardo. A sostituirla nelle edizioni successive una Cristina Parodi agli esordi e successivamente la friulana Luana Colussi.

Tornando alle reti Rai, enorme la popolarità ed il successo che ebbe Maria Teresa Ruta, conduttrice con il compianto Sandro Ciotti della Domenica Sportiva dal 1986 al 1991 su Rai 1, grazie a cui vinse ben quattro Telegatti. Indimenticabile per il suo sorriso e la parlata veloce, la Ruta fu sposata con il noto giornalista sportivo e conduttore televisivo Amedeo Goria da cui ebbe due figli.

Ed infine ricordo una raggiante Marina Sbardella, competente ed ironica al punto giusto, presa di mira dai ragazzacci della Gialappa’s Band, che non fecero altro che aumentarne la celebrità ed il prestigio. Volto di punta dello sport di TMC condusse per circa un ventennio i principali programmi della rete.

In sintesi queste furono le donne del pallone più celebri in quel periodo, ma non le uniche. C’era pure Paola Ferrari, ancora al timone dello sport Rai e la fantastica Donatella Scarnati, prima donna ad apparire nei collegamenti dell’indimenticabile 90° minuto dell’indimenticabile Paolo Valenti; Key Sandvik esilerante con Raimondo Vianello nella trasmissione Pressing di Italia 1 e Carolina Morace, ex giocatrice, ospite in numerose trasmissioni sportive. 

Fonte: l'autore Sara Tombolato

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.