L’Inter sull’ottovolante dopo aver giocato a tennis contro il Crotone

Primo tempo chiuso in parità per colpa di Vidal, il peggiore in campo e meritatamente sostituito da Sensi che ha cambiato il volto dei nerazzurri nella ripresa

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(404 articoli pubblicati)
Lautaro

Otto vittorie consecutive, una candidatura al titolo notevole e una facilità ad andare a rete che fa ben sperare: sono i numeri dell'Inter, che ha travolto il Crotone di Stroppa.

Sei reti, un risultato tennistico, una squadra che si appoggia sempre al duo delle meraviglie Lukaku e Lautaro Martinez. Sembra tutto meraviglioso, bellissimo, straordinario. Ma la partita va analizzata seriamente!

Primo tempo chiuso in parità, contro un avversario destinato a certa retrocessione in Serie B (come lo Spezia) e nettamente inferiore. Due reti prese, in maniera ingenua un nuovo colpevole: Arturo Vidal!

Siamo sicuri che sia giusto cedere Eriksen e tenere un giocatore svogliato, che si allena poco e male, che fa poco la vita di atleta e che è ampiamente sul viale del tramonto? Sono scelte di Antonio Conte, evidenti dall'estate scorsa, chiare anche nelle occasioni che sono state date all'ex giocatore del Barcellona e del Bayern Monaco

Occasioni che solo raramente sono state concesse ad Eriksen, in un sistema di gioco assolutamente votato alla corsa ma non alla qualità: state sicuri che l'ex Tottenham, ovunque andrà, tornerà a predicare calcio come ben sa e sarà un rimpianto. Ormai il divorzio è sicuro, non c'è alcun dubbio, ma la partenza di questo giocatore sarà rimpianta. Statene certi.

Vidal, cocco del tecnico come l'inguardabile Kolarov o come Gagliardini, è ormai un estraneo in campo: passeggia, commette errori, è distratto e sicuramente gioca a dei ritmi troppo bassi. Sembra l'ombra del giocatore che conoscevamo, ma è abbastanza normale, se uno in carriera ha fatto poco la vita di atleta, che a un certo punto sia completamente scoppiato!

L'innesto di Stefano Sensi, il talentino di cristallo che ha giocato pochissimo ma sempre in maniera sublime, ha cambiato marcia al centrocampo nerazzurro ispirando un Lautaro Martinez (autore di una tripletta) in grande forma.

L'altra nota stonata è stato l'infortunio di Lukaku, che non dovrebbe essere grave ma che costringerà il belga a saltare il match con la Sampdoria: occorre trovare una punta di riserva, magari di prospettiva, nel mercato di gennaio. Romelu è fondamentale per i nerazzurri, anche per la leadership che è in grado di proporre in campo tenendo la squadra sempre compatta: la sua assenza peserà molto!

Il 2021 inizia benissimo per l'Inter e malissimo per il Crotone, che sembra spacciato e senza le armi giuste per rimanere in Serie A: il sistema di gioco e le idee di Stroppa sono buone e valgono un sincero applauso, ma per evitare il declassamento occorre la rabbia e la compattezza, che manca completamente nei pitagorici.

Lukaku
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.