Roma-Inter 2-2: pari e patta, chi l’ha detto che non si può? Cronaca

Allo stadio Olimpico i tecnici Fonseca e Conte si dividono la posta in ballo, con reti, gioco, spettacolo ed emozioni fino alla fine. Continua il sogno scudetto

di Fabio Faiola
Fabio Faiola
(69 articoli pubblicati)
AS Roma v FC Internazionale - Serie A

L'anticipo domenicale della 17a giornata tra Roma e Inter termina in parità 2-2, cosi come accadde il 19 luglio scorso, sempre all'Olimpico, in occasione della 34a giornata della precedente stagione. Questa volta entrambe le squadre si sono affrontate a viso aperto e senza esclusione di colpi. Nel primo tempo meglio i giallorossi, che dopo aver sofferto l'azione aggressiva iniziale dei nerazzurri, vanno in vantaggio con Pellegrini al 17'  legittimando il vantaggio. Nel secondo parziale gli uomini di Conte partono forte e ribaltano il risultato nell'arco temporale di 7 minuti, dove prima Skriniar (56') e dopo Hakimi (63') mandano nello sconforto i capitolini, i quali dopo aver metabolizzato il colpo, reagisconoimpattano all'86' con l'incornata del difensore Mancini, che ben servito dal prodigioso spagnolo Villar (ieri tra i migliori in campo), decreta il risultato finale.

Cronaca della partita:

Primo tempo:

La prima occasione è di Karsdorp che al 9' impegna Handanovic con un raso terra sulla destra dello stesso portiere nerazzurro. L'Inter alza il baricentro e al 13' Martinez sfiora il vantaggio con un tiro a pelo d'erba, che vede San Pau Lopez sventare il pericolo. Dal successivo angolo di Brozovic, Lukaku riceve la palla in area e con stacco di testa imperiale, svetta su tutti i difensori giallorossi (distratti) impegnando severamente l'estremo difensore capitolino.

 Al 17' Veretout interrompe l'offensiva di Barrella e serve Dezko, il quale passa a Mhkitaryan che serve al limite dell'area Lorenzo Pellegrini che con l'esterno del piede mira l'angolino basso alla sinistra di Samir Handanovic, che non può far altro che vedere la palla entrare in rete, complice anche la deviazione di Bastoni

Al minuto 27' Vidal ha la possibilità di pareggiare, ma il suo tentativo finisce di poco fuori dallo specchio della porta. Darmian esce per guai muscolari al 34' e gli subentra Young. Passano 6 minuti e al 40' viene annullato per fuorigioco il pareggio di Lautaro. Nei minuti di recupero, assegnati dall'arbitro Lo Bello, gli uomini di Conte potrebbero pareggiare, ma il gigante Lukaku spreca l'opportunità colpendo male la palla e spedendola fuori dallo specchio dei pali. Termina cosi il primo tempo.

Secondo tempo:

Il tecnico leccese dopo aver strigliato per bene i suoi giocatori negli spogliatoi, manda in campo gli stessi undici della prima frazione (cosi come la Roma), e la ferocia agonistica si palesa tutta nei primi 20'/25' di gioco, dove esiste solo l'Inter. L'insistenza nerazzurra viene premiata dal pareggio di Skriniar al 56', il quale, lasciato troppo libero in area di saltare, con un perfetto colpo di testa pareggia i conti spedendo la palla alla destra dell'incolpevole Pau Lopez

Il dominio degli ospiti è netto e Fonseca e i suoi giocatori sembrano in balia dei loro avversari, infatti al 63' Hakimi, dopo un'entusiasmante azione personale, lascia partire dal limite una sassata che va a infilarsi sotto il set della porta giallorossa. Inizia cosi la girandola delle sostituzioni ed entrano in campo B. Peres per Spinazzola e Cristante per Veretout; Conte butta nella mischia Perisic per Martinez, Gagliardini per VidalKolarov per Hakimi

La Roma ne approfitta e ribalta l'andamento della gara, con la stessa grinta e determinazione dell'Inter, e dopo un forcing serrato pareggia i conti con Mancini, che all'86' segna di testa la rete del meritato e giusto pareggio su assist del bravissimo Villar, il quale ormai è diventato un beniamino dei tifosi della Magica. Esce anche Dzeko per Mayoral nei minuti finali, e fino al termine non accade più nulla di eclatante

Antonio Conte allena la squadra più forte del campionato e ieri ha dimostrato di aver recuperato la sconfitta con la Sampdoria, e chi lo attacca con delle critiche ingiuste vuole solo minare l'ambiente; per Fonseca, invece, è stata una prova d'esame ampiamente superata, dove solo il tempo potrà dire quali saranno le ambizioni della nuova gestione americana

FC Internazionale v Spezia Calcio - Seri
Fonte: l'autore Fabio Faiola

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.