Napoli-Juve 0-1, Mertens rimandato: non è un numero 9

L'esperienza dei bianconeri ha fatto la differenza sulla classe dei partenopei

di Ciro Balestrieri
Ciro Balestrieri
(59 articoli pubblicati)
Higuain Mertens

La Juventus ha interpretato perfettamente la gara più importante della prima parte di campionato e per questo ha meritato la vittoria al San Paolo contro il Napoli grazie al gol di Higuain. Al contrario il team azzurro non si è mai reso pericoloso nell’arco dell’intera partita giocando prevalentemente in orizzontale senza mai affondare un colpo e ha sprecato il fattore San Paolo spesso determinante nei match importanti. I bianconeri hanno fatto valere tutta la loro maggiore esperienza negli incontri decisivi, non peccando per un solo momento di presunzione ma rimanendo sempre umili senza mai cercare di strafare (a parte i numerosi disimpegni sbagliati in fase arretrata, ma dovuti principalmente al basso livello tecnico dei difensori stessi).

Ha sempre aspettato il Napoli nella sua metà campo impedendogli i classici scambi ravvicinati del trio offensivo e non lasciando a Jorginho lo spazio di manovra necessario. La vecchia signora dal canto suo ha atteso il momento giusto per colpire in contropiede e Higuain si è fatto trovare al posto giusto nel momento giusto. Gli azzurri non sono riusciti ad esprimere il gioco imposto per tutta la stagione sia per bravura degli avversari sia per l’inadeguatezza di alcuni giocatori chiave in partite decisive. I tre davanti a parte un paio di tiri del “Magnifico” e un diagonale di Callejon non sono stati pervenuti in campo, specialmente Mertens, forse il più atteso della serata insieme all’ex Pipita. L’attaccante belga ha mostrato le sue lacune da vero numero 9 non essendo stato né in grado di rendersi minaccioso in area di rigore né di aver tenuto del possesso palla per far salire i compagni. In più i campioni in carica hanno studiato molto bene gli uno-due tra lui e Insigne e hanno impedito che questi scambi avvenissero.

Non è la prima partita fondamentale sbagliata dal nuovo idolo dei napoletani, forse non ancora pronto a caricarsi la squadra sulle sue spalle e portarla alla vittoria in partite del genere. L’ex ala sinistra se vuole trionfare a fine anno ha l’obbligo di decidere lui stesso le gare senza aspettare che qualcun altro lo faccia al posto suo come spesso avviene. Higuain invece quando gioca contro i suoi ex compagni riesce sempre a trovare la via del goal, caricato ulteriormente dai continui sfottò ormai del tutto controproducenti. In più il calo fisico della squadra di Sarri risulta sempre più evidente e il mancato turnover comincia a farsi sentire.

Per giocarsi le chance di vittoria dello Scudetto De Laurentiis deve necessariamente investire nel mercato di gennaio perché indipendentemente da quale manifestazione europea parteciperanno i partenopei,  gli sforzi atletici richiesti sono enormi e non è pensabile arrivare fino in fondo senza far respirare il tridente d’attacco. Probabilmente lo stratega azzurro deve cominciare a puntare di più su giocatori come Rog  e Giaccherini spostando Zielinski in avanti per far rifiatare i titolarissimi. La vittoria della Juventus ha rimescolato le carte in tavola togliendo lo status di favorita alla squadra azzurra ridandole la consapevolezza della loro forza persa dopo l’addio di Bonucci. Da qui a maggio la stagione è ancora lunga e potrebbero esserci possibili sorprese considerando l’assenza dalle competizione internazionali dell’Inter che potrebbe arrivare allo sprint finale con molte più energie e meno pressioni delle rivale maggiormente accreditate, compresa la Roma. Solo il tempo ci dirà chi la spunterà.

Fonte: l'autore Ciro Balestrieri

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.