Gattuso è l’uomo giusto per il dopo Montella?

L'ex mediano della nazionale campione del mondo non ha ottenuto grandi risultati come allenatore

di Ciro Balestrieri
Ciro Balestrieri
(59 articoli pubblicati)
Montella Gattuso

È di oggi l’annuncio da parte della società rossonera del cambio di guida tecnica da Vincenzo Montella a Gennaro Gattuso. È la decisione giusta da prendere in questo momento? Certamente i risultati ottenuti dal Milan a partire dall’inizio della stagione non sono per niente esaltanti, dopo 14 partite i diavoli hanno racimolato solo 20 punti, con 19 goal fatti e 18 subiti ritrovandosi al settimo posto a pari merito con Bologna e Chievo.

Dopo la dispendiosa campagna acquisti estiva tutti si aspettavano di vedere il Milan con le prime 5 del campionato a lottare per l’ingresso in Champions League, mentre è a 18 punti dalla vetta. Certamente il tecnico napoletano non è esente da colpe visto che squadre come Lazio e Sampdoria non sono affatto superiori al Milan. Il 3-5-2 proposto da lui soprattutto per cercare di esaltare le caratteristiche di Bonucci da inizio campionato irriconoscibile non ha dato i frutti sperati sia per il club di Milano sia per il difensore della nazionale. In più la pessima condizione fisica mostrata dalla squadra fin dall’inizio della stagione ha contribuito a molti dei risultati negativi ottenuti fino ad adesso. Il vero problema però è un altro, ossia la mancanza totale di gioco indipendentemente dagli elementi schierati in campo.

Sicuramente la massiccia campagna acquisti con l’ingresso di più di 10 giocatori nuovi in rosa ha reso molto difficile al tecnico la formazione dell’amalgama necessaria a permettere ai calciatori di muoversi all’unisono. Il cambio di modulo proposto contro il Torino a San Siro con il tridente Suso-Silva-Kalinic ha permesso alla squadra di essere più pericolosa e di subire poco e forse era da mantenere almeno per tutto il mese di dicembre per cercare di perfezionarlo. Esonerare il tecnico adesso forse non è la mossa giusta, bisognava dargli un altro po' di tempo, specialmente perché contro il Torino non è stata una cattiva prestazione anche se il risultato positivo non è arrivato. Ora sta all’ex bandiera rossonera portare avanti il lavoro di Montella magari partendo proprio dall’ultimo modulo utilizzato.

Le passate esperienze di allenatore per Gattuso non sono state granché positive. Senza considerare l’inizio di carriera alla guida del Sion (squadra svizzera in cui militava come giocatore) per via dell’affiancamento ad un altro tecnico, la prima vera prova è stata con il Palermo in Serie B. Dopo solo 6 giornate è stato rimosso dall’incarico avendo ottenuto solo 2 vittorie, un pareggio e 3 sconfitte, al contrario il suo sostituto Giuseppe Iachini ha portato la squadra alla promozione con 5 giornate d’anticipo. Poi è andato in Grecia ad allenare l’OFI Creta e dopo 15 giornate di campionato ha rassegnato le dimissioni per la seconda volta avendo vinto solo 4 partite, anche se il motivo non è stato solo sportivo ma soprattutto legato a problemi societari. Il primo ottimo risultato è stato con il Pisa il Lega Pro nella stagione 2015-2016 capace di centrare la promozione in Serie B, però la stagione successiva l’allenatore calabrese non riesce ad impedire la retrocessione. Da inizio stagione gli è stata affidata la guida della primavera del Milan.

Il cambio alla panchina in questo momento ha più l’obiettivo di dare una scossa all’intera squadra più che puntare a costruire un nuovo progetto. L’intenzione è probabilmente quella di far traghettare a Gattuso la nave fino alla fine della stagione cercando di arrivare almeno in Europa League e di ripartire con un nuovo tecnico; sarà uno tra Conte e Ancelotti?

Ancelotti Conte
Fonte: l'autore Ciro Balestrieri

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.