Troppo superiori! Incubo Lazio! Bayern show all’Olimpico!!

All'Olimpico di Roma va in scena la gara tra Lazio e Bayern Monaco, valevole per gli ottavi di finale della Champions League 2020/2021. Risultato finale di 1-4.

di Biagio Grillo
Biagio Grillo
(36 articoli pubblicati)
Roma Lazio Bayern Monaco  Champions Leag

Niente da fare, stasera il Bayern Monaco, come se ce ne fosse bisogno, ha ricordato ancora una volta a tutti, perché è Campione del Mondo in carica. Una partita a senso unico, dove la qualità e l'abitudine a giocare certe partite l'ha fatta da padrone. I giocatori di Flick sembrano robot, giocano a memoria, vedono spazi dove non ci sono, e hanno la fortuna di avere tra loro un fenomeno che non appena tocca palla segna: Robert Lewandowski. Il centravanti polacco, complice in questo caso l'errore evidente di Musacchio, ha insaccato in rete il goal numero 32 della sua stagione, il 72° in carriera in Champions, portandosi al terzo posto all time nella classifica marcatori della competizione, scavalcando Raùl. Siamo al 9° minuto, e già da questo momento si intuisce che sarà una serata di quelle da dimenticare presto per la squadra di Inzaghi. La Lazio a quel punto prova ad accennare una reazione, ma ogni volta che arriva nei pressi della porta di Neuer, fatica a concretizzare e facilita il recupero dei bavaresi in copertura. Al 18° proteste dei biancocelesti per un contatto dubbio con protagonista Milinkovic, sia l'arbitro che il Var lasciano correre, interrompendo l'azione per fuorigioco. Il Bayern continua a macinare occasioni e al 24° trova il raddoppio con Musiala, giovane talento 17enne che, servito da Goretzka, buca Reina dal limite dell'area con un destro all'angolino.  Anche qui, va detto, tante responsabilità della difesa biancoceleste, colpevole di aver lasciato troppo spazio al 42 del Bayern. Al 39° arriva probabilmente la più limpida palla goal del primo tempo per gli aquilotti, partita da una bella progressione di Lazzari da destra, cui segue un cross dello stesso italiano sul secondo palo, dove arriva Lulic che raccoglie e serve a rimorchio Immobile, che da dentro l'area calcia a botta sicura trovando però il muro tedesco. Prima del riposo il Bayern trova il terzo goal, con Sané, che è il più svelto a ribadire in rete l'iniziale tiro di Coman, parato da Reina. La ripresa non inizia proprio nel migliore dei modi, visto che al primo minuto Acerbi devia nella propria porta il cross di Sané (migliore in campo per distacco), che era diretto a Davis. In una serata in cui tutto sembra dover andare male, uno spiraglio di luce lo porta El Tucu Correa, che pochi minuti dopo l'autogol di Acerbi, si mette in proprio e con una bella azione personale fa fuori mezza difesa del Bayern, e prova a dare un senso alla partita di ritorno segnando il goal dell'1-4, al 49°. Il goal dà come una scossa agli uomini di Inzaghi che per un quarto d'ora scarso provano a farsi vivi nella metà campo del Bayern tirando anche in porta con Immobile e con lo stesso Correa, trovando però in entrambi casi Neuer pronto. La squadra di Flick ha dato tuttavia l'impressione per tutta la partita di avere il pallino del gioco in mano, ha mostrato tutte le sue abilità di palleggio, e ha passato gli ultimi minuti di gara gestendo il risultato, rischiando poco o nulla. Il Bayern con questo successo ipoteca la qualificazione ai quarti di finale. Per la Lazio la soddisfazione e l'onore di essere arrivati a giocare una partita di altissimo prestigio, dove probabilmente ha pagato l'inesperienza, e forse anche un po' di emozione all'alba del match. Lezione da cui ripartire, già dalla prossima sfida di campionato. Per il Bayern, applausi da vendere...

Fonte: l'autore Biagio Grillo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.