Paratici e l’apprendistato di Pirlo: quanti problemi in casa Juventus

La vittoria nel derby sul Torino, dopo un primo tempo inquietante, non cancella i pensieri che percorrono l'ambiente bianconero in questo periodo.

di Alan paul Panassiti
Alan paul Panassiti
(404 articoli pubblicati)
Juventus Unveils Andrea Pirlo As New U23

Crollo dei fatturati, assenza di pubblico causa Covid e conseguenti Dpcm: la Serie A vive una fase triste della sua storia!

Cartellini e stipendi dei calciatori hanno raggiunto vette impensabili e oggettivamente impossibili da sostenere anche in futuro, quando prima o poi la situazione tornerà normale.

La Juventus, prima in questa particolare classifica (quella dei fatturati) negli ultimi dieci anni, ha questo pensiero ma soprattutto altri che stanno piano piano sopraggiungendo.

Il caso Suarez-Paratici, assolutamente incomprensibile vista la rinuncia dei bianconeri all'uruguagio poi finito all'Atletico Madrid di Simeone, ha turbato non poco l'ambiente. Se dal punto di vista legale e sportivo non si riescono a comprendere le eventuali pene che sicuramente arriveranno nei confronti dei tesserati e delle persone coinvolte in questa storia, dal punto di vista morale una figura barbina da parte della società torinese.

La società del presidente Agnelli si dichiara estranea ai fatti, ma nei fatti appunto è impossibile che Fabio Paratici abbia agito solo per suo conto. Un grosso guaio, in cui i protagonisti della storia (compresa l'Università di Perugia e il ministro De Micheli) quanto meno hanno tenuto un comportamento inopportuno e del quale forse nemmeno si sono resi conto della gravità.

L'operato di Paratici, chiaramente sotto esame al momento e destinato a interrompere la collaborazione con la Juventus (sembra inevitabile ma sarà così molto presto), è stato stigmatizzato dai tifosi stessi della pluriscudettata squadra bianconera.

Già criticato per l'allestimento di rose non entusiasmanti nelle ultime due stagioni, sempre vincenti in Italia ma con un dominio che comincia seriamente a scricchiolare, questa brutta storia di Perugia rischia di porre la parola fine alla presenza dell'ex vice di Marotta (rimpianto e più esperto) a Torino.

Il problema, societario, è anche tecnico e riguarda l'apprendistato di Andrea Pirlo.

La partita di sabato sera, il derby della Mole con un Torino tra i più scarsi mai visti e seriamente candidato ad andare in Serie B se non licenzierà Giampaolo al più presto, ha mostrato una inquietante involuzione. Zero tiri in porta nella prima frazione, nessuna idea di gioco e tanta confusione: è sembrata la Juventus del peggior Allegri, che però non rischiava mai niente in difesa.

Manovra lenta, prevedibile, una difesa a tre non ben protetta da vere ali all'esterno che hanno protetto molto poco la retroguardia.

Alla fine i bianconeri hanno vinto, sono rimasti imbattuti, ma lo hanno fatto solo per il Dna tignoso della squadra, che non molla mai fino alla fine. Pirlo finora non ha portato novità importanti, i giocatori sembrano confusi. C'è anche un caso Dybala, distratto e svogliato, assolutamente irriconoscibile.

L'assenza di Alvaro Morata, annessa a una partita opaca di Cristiano Ronaldo, mai veramente pericoloso, sommata alla lentezza di una manovra senza un vero regista in mezzo al campo (dove occorrevano innesti diversi da quelli arrivati), ha fatto il resto.

Solo grazie a un Juan Cuadrado dal piede magico e dai cross col contagiri, anche lui penalizzato da un modulo che lo costringe a corse all'indietro che lo sfiancano e che prima o poi presenteranno un prezzo, la squadra di Pirlo ha ribaltato una partita ormai persa grazie alle zuccate dell'americano McKennie e di Bonucci (che fino a quel momento era apparso svagato e sempre ostinato nei suoi inutili lanci lunghi).

Paratici e Pirlo hanno costruito una compagine che sembra monca: manca un forte terzino per giocare a quattro, chiaramente un regista e una punta in più, un uomo d'area che quando manca Morata rappresenta l'assenza più grave.

E manca assolutamente una idea di gioco!

Se ne riparlerà. Di sicuro è una storia tutta da scrivere per una Juventus che al momento non sembra all'altezza delle precedenti. 

Questo va detto con assoluta sincerità!

Goal
Fonte: l'autore Alan paul Panassiti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.