Cinquina al Chievo: l’Inter si prende la testa della classifica

Grazie al pokerissimo sul Chievo con un incontenibile Perisic i nerazzurri scavalcano il Napoli

di Ciro Balestrieri
Ciro Balestrieri
(59 articoli pubblicati)
Perisic

Buona prestazione casalinga per l'Inter, un netto 5-0 al Chievo che permette alla squadra di Spalletti di balzare momentaneamente al primo posto della classifica a 39 punti, uno in più del Napoli e due dalla Juventus. Fin dall’inizio della partita il pallino del gioco è stato in mano dell’Inter, anche se non spettacolare e con poche occasioni da goal si è ritrovata sul 2 a 0 a fine primo tempo con i goal di Perisic e del solito Icardi. I clivensi non hanno giocato per niente un cattivo primo tempo, ma nella seconda metà della gara il calo fisico ha permesso all’Inter di dilagare.

Il Chievo non è mai riuscito a rendersi pericoloso in fase offensiva se non in qualche sporadica occasione come per il colpo di testa di Meggiorini respinto da Handanovic. Inoltre ha sbagliato troppi disimpegni banali in difesa permettendo ai nerazzurri di colpire come avvenuto nelle azioni del secondo e terzo goal. Oltre ai soliti noti Perisic autore della sua prima tripletta in Serie A, Icardi e Candreva è da rimarcare la prestazione di alcuni giocatori meno utilizzati fino ad adesso come Brozovic, Joao Mario e Ranocchia.

Il centrocampista croato si é proposto molto in fase offensiva trovando spesso la conclusione da fuori area mentre il portoghese ha gestito intelligentemente ogni pallone senza sbagliare quasi nessun passaggio e togliendo delle responsabilità al compagno di reparto Borja Valero. Il difensore di Assisi invece si è mostrato molto più tranquillo di qualche anno fa quando emergevano dei limiti caratteriali evidenti frutto anche della crisi in quale versava il club di Milano. Insomma, la cura Spalletti sembra aver proprio funzionato per tutta la squadra avendo ridato tramite il bel gioco e la conseguente striscia positiva di risultati l’autostima e la sicurezza persa negli anni precedenti dalla maggioranza dei propri calciatori.

Dopo la schiacciante vittoria di oggi l’Inter si candida autorevolmente come una delle pretendenti al titolo insieme a Juve e Napoli. Il prossimo turno vede proprio i campioni in carica affrontare i nerazzurri allo Stadium per un incontro che ci dirà se questa Inter può mettere davvero paura alle altre sfidanti al titolo o se è ancora un gradino indietro ai campioni d’Italia in grado di battere inaspettatamente la squadra di Sarri al San Paolo. Mauro Icardi sarà decisivo per il risultato finale insieme al croato sempre più indispensabile o verranno neutralizzati dalla ritrovata difesa bianconera come avvenuto per i sui colleghi Mertens ed Insigne?
 

Fonte: l'autore Ciro Balestrieri

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.