Inter-Juventus: la voce del silenzio #1

Inizia il countdown per la super sfida di domenica. Il derby d’Italia pronto a regalare l’ennesimo grande spettacolo in una cornice, purtroppo, silenziosa...

di Elia Savi
Elia Savi
(6 articoli pubblicati)
San siro

Era il 6 ottobre 2019. L’Inter di Antonio Conte ospitava la Juventus di Maurizio Sarri, in un San Siro quasi gremito. 75.923 spettatori presenti per un incasso totale di quasi 7 milioni di euro. Un record per la Serie A.

In campo, emozioni forti. Conte sfidava per la prima volta il suo passato che però decise di giocargli un brutto scherzetto. Dopo soli 4 minuti Dybala portò avanti la “Vecchia Signora” con un mancino terra aria di rara bellezza. Lautaro dal dischetto rimise le cose in equilibrio, ma nel finale Higuain ripeté il gol scudetto dell’anno precedente e superò Handanovic dopo un’azione spettacolare che inneggiò al tanto agognato Sarrismo.

Finì così 1-2 per i bianconeri una partita stupenda, sia a livello tattico che emotivo, che rese pienamente onore all’appellativo di “Derby d’Italia”. 

Sembrano passati secoli, ma in realtà da quella partita non è trascorso nemmeno un anno e mezzo. Eppure molte cose sono successe e altrettante sono cambiate.

L’Inter è arrivata a un passo dalla vittoria in Europa League, ha dovuto risolvere una crisi interna col proprio allenatore e si è vista eliminare per il terzo anno consecutivo ai gironi di Champions.
La Juventus d’altro canto ha cambiato allenatore dopo un solo anno, a sorpresa Andrea Pirlo ha sostituito il mai apprezzato Maurizio Sarri. Ha ringiovanito la rosa con colpi in prospettiva (fra tutti Kulusevski e Chiesa) e questo ha influito sul rullino di marcia che dopo anni di dominio vede i bianconeri costretti a inseguire le altre candidate al titolo. 

Il cambiamento più grande, inutile dirlo, sarà la mancanza di pubblico e il silenzio che aleggerà sugli spalti di San Siro. I cori, gli sfottò, i fischi e le frasi di incitamento, saranno sostituite dalle urla dei due allenatori e dai richiami in campo dei giocatori. Non ci saranno coreografie, non ci sarà lo spettacolo dei tifosi, ma ci sarà solo un grande silenzio, un silenzio assordante spezzato solo dalla magia di una partita che, anche se vittima delle conseguenze di questa pandemia, non perderà mai il suo fascino. 

“Inter-Juventus è il derby d’Italia, lo è stato per gli ultimi 60 anni e lo sarà per sempre.” (A. Agnelli) 

Juventus v FC Internazionale - Serie A
Fonte: l'autore Elia Savi

DI' LA TUA

2
2 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. Scaglia.D - 4 mesi

    Articolo ben strutturato e titolo accattivante, caratteristiche essenziali per un buon articolo. Continua così

  2. GiovanniBianconero - 4 mesi

    Sarà una grande partita!!

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.