Il ct Mancini deve avere Fede!

L'esaltante inizio in campionato dei due talentini deve far ben sperare ogni appassionato di calcio in Italia

di Giacomo Mazzanti
Giacomo Mazzanti
(13 articoli pubblicati)
ACF Fiorentina v Juventus - Serie A

Stiamo attraversando un periodo in cui nel campionato italiano si tende a dar lustro alle stelle estere, si esaltano come se fossero delle divinità scese sulla terra. Tutto questo idolatrare ci fa dimenticare però che anche in casa nostra abbiamo dei prodotti niente male. Questo avvio di Serie A 2018/2019 ne è l'esempio lampante, si potrebbero fare tantissimi nomi ma mi limito a ricordare quelli che fino ad oggi hanno confermato le attese o le hanno addirittura superate. 

Partendo dalle isole troviamo un Niccolò Barella in forma perfetta, inizia il campionato ancora meglio di come aveva finito il precedente, la fascia di capitano al braccio e le chiamate in nazionale sono segni di riconoscimento molto importanti per un ragazzo classe 1997.

Spostandosi poi all'interno della penisola, nella parte meridionale troviamo un Lorenzo Insigne in grande spolvero ed in formato goleador. Non è certo una novità che il ragazzo di Napoli sia tra i migliori in Italia, ma l'arrivo di Carlo Ancellotti sembra abbia giovato anche dal punto di vista realizzativo dato che Lorenzo ha segnato ben quattro reti in sole cinque giornate. 

Salendo verso il centro Italia, non fermandoci sul solito Immobile, non possiamo non parlare di Federico Chiesa. Il figlio predestinato di Enrico ha iniziato questo campionato nel miglior modo possibile: corre, suda, lotta su ogni pallone, segna e fa segnare i suoi compagni. Con una Fiorentina che attorno gira alla perfezione potrebbe veramente essere la consacrazione per Federico.

Continuando a salire lo stivale calcistico l'unica cosa che possiamo notare è sicuramente la stella di Federico Bernardeschi. L'anno in cui tutti lo davano per spacciato a causa della concorrenza spietata -Mandzukic, Dybala, Douglas Costa e soprattutto CR7- il ragazzo di Carrara ha alzato la voce, ha tirato fuori gli artigli ed ha dimostrato a tutti quelli che sono i suoi numeri. Non solo in Italia, ma anche in Europa, poiché nella notte del Mestalla quando CR7 è stato mandato, in maniera dubbia, negli spogliatoi è stato proprio Berna a caricarsi i bianconeri sulle spalle. 

Quindi adesso gli elementi ci sono, l'Italia - e non solo - se ne sta accorgendo, domenica dopo domenica i tifosi vedono i miglioramenti dei giovani talenti del Bel Paese. Assemblarli e renderli di nuovo una nazionale con la N maiuscola è senza dubbio compito del nostro ct, ma sicuramente possiamo dirgli: "Abbi Fede, Mancio!".

Juventus v SS Lazio - Serie A
Fonte: l'autore Giacomo Mazzanti

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.