Si chiude la 18ª giornata con la vittoria del Milan a Cagliari per 2-0

Con la doppietta di ieri sera al Sant'Elia, Zlatan Ibrahimovic raggiunge Lukaku e Ciro Immobile a quota 12 reti e si proietta all'inseguimento di CR7 (15 reti)

di Fabio Faiola
Fabio Faiola
(69 articoli pubblicati)
SSC Napoli v AC Milan - Serie A

La cronaca in breve:

Si è conclusa la 18ª giornata con il posticipo tra Cagliari e Milan, che ha visto i rossoneri ristabilire le distanze sui cugini dell'Inter. Nonostante le numerose assenze (Rebic, Krunic, Theo e Calhanoglu) i rossoneri sono scesi in campo con la coppia offensiva Ibra-Hauge, la quale ha impiegato appena 7' per portarsi in vantaggio con lo svedese che realizza  l'1-0 su calcio di rigore procurato dallo stesso attaccante, che in area veniva atterrato dal cagliaritano Lykogiannis.

Dopo lo svantaggio iniziale i padroni di casa hanno provato ad invertire la rotta della gara, ma un Milan sempre unito e compatto respingeva ogni offensiva sarda. Al minuto 35' Calabria colpisce il palo pieno con un bel tiro a ridosso del limite dell'area. Nei secondi 45 minuti arriva la doccia fredda per gli uomini di Eusebio Di Francesco (alla 5ª sconfitta consecutiva) che subiscono il raddoppio del grande Ibra sul filo del fuorigioco, ben servito da Calabria, che insacca dando prova di tutta la sua forza a 39 anni suonati (quasi 40).

 Il Cagliari gioca una partita onesta, ma la solidità e la maturità del giovane Milan ormai sono una  garanzia, e chiunque scende in campo apporta il suo contributo alla causa. La squadra vede così avvicinarsi il titolo di campione d'inverno. Anche in 10 i ragazzi di Pioli hanno retto bene gli ultimi 16 minuti di gioco (espulso al 74' Saelemaekers), a dimostrazione che questa è una stagione nata sotto una buona stella. Per i milanisti la gioia sarà tripla perché arriveranno a rinforzare la rosa Mandzukic, Meitè e Tomori difensore del Chelsea

Commenti dagli spogliatoi:

Pioli: Vittoria meritata e non era facile. Ibra è un campione in tutto quello che fa. Restiamo umili ed uniti perché il titolo di campione d'inverno non porta nulla. 

Di Francesco: Siamo stati ingenui sui 2 gol, ma non abbiamo concretizzato per le azioni fatte. Il nostro impegno è stato insufficiente, e l'arbitro si è dimostrato non all'altezza del compito.

Il Derby e tutte le altre partite in breve:

La Lazio è la bestia nera di Fonseca, che non riesce ancora a trasmettere ai suoi uomini la calma e la grinta necessarie per vincere la sfida che a Roma vale uno scudetto. Il Bologna vince e convince, seppur di misura, contro il Verona di Juric. Brutte notizie per il Torino che in 11 contro 10 non riesce ad andare oltre il pareggio contro lo Spezia, e questo risultato costa la panchina al tecnico Giampaolo a cui subentrerà Nicola, esperto di salvezze.

L'Udinese dopo aver accarezzato a lungo i 3 punti viene ribaltata dalla Samp di Ranieri che vola verso zone più tranquille di classifica. Il povero Prandelli ne prende 6 dallo scatenato Napoli, ed amaramente torna a Firenze con la morte nel cuore chiedendo scusa a tutti per la disfatta campana. Stroppa vince rifilando il poker al Benevento dei miracoli e continua il sogno della salvezza.

 Il Sassuolo impatta negli ultimissimi minuti contro il ritrovato Parma di D'Aversa, e smuove la classifica ancora rosea. Ai ducali arriverà dal Milan il calciatore ContiBallardini blocca sullo 0-0 la Dea di Gasperini e torna in Liguria con la consapevolezza di avere una signora squadra. Antonio Conte si prende la rivincita su tutti i critici dando una lezione di calcio al sopravvalutato Pirlo, che ancora non ha l'esperienza necessaria (ma che in futuro avrà) per tenere un gruppo come quello Bianconero. Adesso Sarri viene rivalutato e rimpianto da molti, ma ormai è troppo tardi per correre ai ripari.

Risultati 18ª  giornata:

Lazio-Roma 3-0

Bologna-Verona 1-0

Torino-Spezia 0-0

Sampdoria-Udinese 2-1

Napoli-Udinese 6-0

Crotone-Benevento 4-1

Sassuolo-Parma 1-1

Atalanta- Genoa 0-0

Inter-Juventus 2-0

Cagliari-Milan 0-2.

Classifica

Milan 43 pt.

Inter 40 pt.

Napoli 34 pt.

Roma 34 pt.

Juventus 33 pt.

Atalanta 32 pt.

Lazio 31 pt.

Sassuolo 30 pt.

Verona 27 pt.

Sampdoria 23 pt.

Benevento 21 pt.

Bologna 20 pt.

Spezia 18 pt.

Fiorentina 18 pt.

Udinese 16 pt.

Genoa 15 pt.

Cagliari  14 pt.

Torino 13 pt.

Parma 13 pt.

Crotone 12 pt.

SSC Napoli v AC Milan - Serie A
Fonte: l'autore Fabio Faiola

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.