Una accoglienza da re per Arnautovic

Dopo mesi di trattative estenuanti tra il Bologna e lo Shanghai Sipg, si è finalmente conclusa la trattativa per la punta viennese.

di Edoardo Orsi
Edoardo Orsi
(7 articoli pubblicati)

Alla dirigenza rossoblù è spettato l’arduo compito di sostituire un giocatore importante come Rodrigo Palacio che, senza mai segnare valanghe di gol, è sempre stato decisivo per il gioco di Mihajlovic. Mentre lo scorso campionato si stava svolgendo, con i tifosi che chiedevano sempre più insistentemente un attaccante da doppia cifra, è arrivata un’ opportunità che Sabatini &co non volevano farsi sfuggire; l’imposizione da parte del governo cinese di importanti tagli sulle spese folli fatte in questi anni dai club. Questo ha spinto molti calciatori a pensare di andare a giocare altrove, per evitare altri anni di militanza in un campionato inesorabilmente destinato al declino. La dirigenza ha visto proprio tra questi giocatori l’uomo a cui affidare le chiavi dell’attacco del Bologna: Marko Arnautovic, arrivato in Cina nel 2019 per 25 milioni (un prezzo fin troppo basso, il suo valore di mercato all’epoca oscillava sui 40 milioni, fonte Transfermarkt). Dopo aver vinto, certamente non da protagonista, un Triplete con l’Inter, Arnautovic ha girato un po’ l’Europa passando prima per la Germania e poi per l’Inghilterra. Proprio in territorio britannico, l’attaccante austriaco riesce ad affermarsi. La sua prima avventura inglese con lo Stoke City culmina con prestazioni importantissime da ala sinistra, dove forma un tridente di assoluta qualità con Shaqiri e Bojan. Gol, assist e personalità hanno convinto il West Ham a offrire una cifra pari a 22 milioni per accaparrarselo. A Londra Marko si completa come giocatore, passando da ala sinistra a punta centrale. Un dato su questa sua metamorfosi è particolarmente eloquente: nelle sue prime 6 partite, da ala, fa 0 goal e 0 assist. Moyes lo sposta ad attaccante centrale e in quella posizione segna 11 goal, fornendo 6 assist, in 22 presenze. In questo nuovo ruolo Arnautovic va in doppia cifra in entrambi i suoi campionati col West Ham, venendo nominato MVP della stagione della propria squadra nella stagione 2017/18 e attirando su di sé gli interessi di alcuni dei maggiori club in Europa, tra cui il Manchester United di Mourinho, il quale lo avrebbe riabbracciato molto volentieri dopo la breve esperienza assieme a Milano.
Alla fine, il Bologna è riuscito a completare un colpo che tutta la piazza stava aspettando. Dopo essere stati vicini al fallimento e dopo essere stati retrocessi nel 2014, un acquisto simile era semplicemente inimmaginabile fino a poco tempo fa. Questo ha spinto la città di Bologna ad abbracciarlo, come solo lei sa fare, in una torrida serata di fine luglio, tra cori, fumogeni e soprattutto, tanto affetto. 

Fonte: l'autore Edoardo Orsi

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.