La Dea non potrebbe giocare le gare interne di Champions a S.Siro?

La gente meriterebbe di andare a Milano ,sarebbero almeno il doppio i suoi tifosi rispetto a Reggio Emilia

di Luca Sala
Luca Sala
(243 articoli pubblicati)
Dea

Al solito mi tocca andare controcorrente e farlo in questo momento nella città più felice d'Italia è impresa da eroe. Sono tuttavia convinto come mai di quello che penso e scrivo, quindi cercherò di spiegarmi a chiare lettere.

Sarebbe proprio il caso di  concedere all'Atalanta una  deroga per vivere l'avventura  della sua prima Champions League  giocando a Milano  le gare casalinghe anziché al Mapei Stadium. La stampa locale lo definisce un talismano che porterebbe fortuna alla Dea,  io invocherei  piuttosto la jella  dei suoi tanto appassionati come me  assolutamente penalizzati da una sede fuori mano rispetto alla vicina e piu' facilmente raggiungibile Scala del calcio non solo dalla città dei Mille.

Vuoi mettere un Atalanta-Barcellona vissuta al Meazza davanti ad almeno quarantamila bergamaschi , altro che andare in gita in Emilia Romagna! In fondo il Milan escluso dalla Champions e fors'anche dall'Europa League  potrebbe tranquillamente venire sostituito dalla squadra di Bergamo , senza per questo assistere  a chissà quali problemi di ordine pubblico  anzi sarebbe più facile organizzare il tutto , anche e soprattutto per il rispetto dei grandi avversari che si profilano all'orizzonte, loro stessi assai più contenti di sbarcare nella città più europea d'Italia o no?

Quando lo stadio nuovo di Bergamo sarà pronto  ne riparleremo, oggi come oggi preferisco il buon senso e fare  la cosa giusta significa di sicuro far valere le proprie sacrosante  ragioni in Uefa, Percassi  dovrebbe alzare la voce  e farsi sentire prima che le cose accadano. Io che avevo previsto con largo anticipo che saremmo arrivati in Champions League come sanno amici e lettori di questa  rubrica  in abbinamento  alla conquista della Coppa Italia mi sento defraudato dal mancato utilizzo del Var tanto quanto lo scarsissimo peso politico dell'Atalanta Bergamasca calcio  intesa come società  in Italia, almeno finora.

La  nuova dimensione europea  depone a suo favore, a patto di crescere  come mentalità soprattutto fuori dal campo da parte di tutto l' ambiente come Gasperini dimostra.

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

14
14 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. SportsMan - 2 anni

    La Champions League non è il trofeo Bortolotti

  2. SportsMan - 2 anni

    Atalanta a Milano,meglio tardi che mai

  3. SportsMan - 2 anni

    La notizia che ci siano finalmente arrivati è la migliore che potessimo aspettarci

  4. SportsMan - 2 anni

    Assurda la posizione della società nerazzurra,proprio non comprendono quanto sarebbe più semplice cambiare idea

  5. SportsMan - 2 anni

    La faccenda somiglia ad una barzelletta che non riesce proprio a fare ridere.

  6. SportsMan - 2 anni

    Magari a Bergamo capirebbero finalmente la convenienza di chiedere San Siro prima che sia troppo tardi.

  7. SportsMan - 2 anni

    Speriamo che la commissione Uefa in visita a Bergamo nel cantiere dove Percassi vorrebbe ospitare la Champions League bocci definitivamente una simile castroneria.

  8. SportsMan - 2 anni

    Pochissimi tifosi in ogni caso possono seguire la Dea

  9. SportsMan - 2 anni

    Imperterrito Percassi vuole proprio giocare in casa, contento lui…

  10. SportsMan - 2 anni

    Possibile che Sala sia l’unico a sostenere questa giusta causa ?

  11. SportsMan - 2 anni

    Ma non sarebbe più facile chiedere Milano oltre che più logico?

  12. SportsMan - 2 anni

    Letto di una richiesta dell’Atalanta di giocare nel suo stadio mezzo rotto , no comment

  13. SportsMan - 2 anni

    Troppo bello non solo per chi tifa Dea, ma per tutti gli amanti del suo bel calcio, il ragionamento perfetto.

  14. SportsMan - 2 anni

    Come non essere d’accordo?

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.