Rush finale per il trono della Serie A: chi ci salirà?

La Serie A vista come una serie tv. La Serie A come "Il Trono di Spade"

di Elena Maida
Elena Maida
(122 articoli pubblicati)
AC Chievo Verona v FC Internazionale - S

Quando parliamo di "finale di stagione", la mente vola sempre a una serie tv. Solitamente a una che ci ha tenuti con il fiato sospeso e nonostante le vicende sembrano portare a una conclusione, capiremo tutto solo alla fine. Se dovessi paragonare una serie tv alla "serie tv" del calcio italiano, direi "Il Trono di Spade". La Serie A è come "Il Trono di Spade": quando pensi che qualcosa possa essere come si presenta, succede qualcosa che non ti aspetti e che cambia completamente la visione che avevi. 

Abbiamo due schieramenti che si vogliono aggiudicare la vetta: Napoli e Juventus. Sono un po' come i Lannister e i Targaryen, in continuo combattimento tra di loro. E la maggior parte delle volte lo scontro è indiretto. Sembrava tutto scritto in questo Juve-Napoli, ma Koulibaly ha ribaltato i nostri pensieri. E' stato come un drago che con il fuoco ha incenerito la porta della Juve.

I giochi sono ancora aperti e come si suol dire "al gioco del trono o vinci o muori". In questo caso, o vinci o perdi; ma il concetto di base non cambia. Solo una arriverà al trono. Ma le difficoltà da affrontare sono tante: il Napoli dovrà recarsi a Firenze. E anche se tanti vorrebbero, la Fiorentina non si scanserà affatto. Giocherà la sua partita come ha sempre fatto, per il suo popolo. Difende se stessa, come Olenna Tyrell difendeva la sua famiglia e Altogiardino.  Per arrivare al trono, la Juve passerà da Milano, sfiderà l'Inter che vuole raggiungere un posto in Champions League. Ha un suo obiettivo, un po' come Jon Snow che vuole annientare l'esercito degli Estranei. L'Inter chiede il supporto dai propri tifosi e come ha detto Spalletti: "San Siro tifi per il nostro obiettivo, non contro la Juve". 

Si cerca salvezza nella parte bassa della classifica: Crotone, Spal, Chievo, Udinese e Cagliari. Tutti vicini per punti che vogliono agguantare la salvezza, e lasciarsi alle spalle il loro più grande nemico: la retrocessione, una specie di nemico comune, ma che li porta a scontrarsi l'uno contro l'altro. Mi piace pensare alla retrocessione come a un personaggio antipatico, quello che odi più di tutti e che vorresti se ne andasse. Un Ramsay Bolton, insomma. Sai che prima o poi lo sconfiggerai, ma sai anche che ci saranno delle vittime. Il Benevento è stata la prima. La nostra Theon Greyjoy, che nonostante il supporto dei tifosi (una sorta di Yara con il suo esercito delle Isole di Ferro), non ce l'ha fatta; e la retrocessione, il nostro caro Ramsay l'ha portata di nuovo in Serie B. 

C'è chi pensa a un altro grande obiettivo: l'Europa League. Sampdoria, Milan, Atalanta e Fiorentina sono a pochissimi punti di distanza e ogni minima mossa è fondamentale per cambiare le sorti del conflitto.

Al gioco del trono, c'è anche chi è "tranquillo": sa che non lo vincerà, ma è salvo. Un po' come se si trovassero nel Continente Orientale, lontano dai litigi per il Trono. Ma sanno che saranno delle pedine importanti per il raggiungimento dell'obiettivo di Danaerys Targaryen, pretendente al trono.

La Serie A è la serie tv per eccellenza degli amanti del calcio e come non paragonarla alla serie tv del momento. Ma la domanda che ci poniamo tutti è: chi salirà sul Trono? Possiamo decidere noi chi tifare, ma solo chi ha le armi migliori potrà arrivare al tanto agognato potere. Buon gioco del Trono a tutti!

Fonte: l'autore Elena Maida

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.