RM Confidential: dalle stelle alle stalle in 3 giorni

Il Real Madrid cede 0-1 con l'Espanyol (Gerard Moreno al 93') e dice definitivamente addio anche al secondo posto. Solo 3 giorni fa il 4-0 all'Alaves.

di Davide Manca
Davide Manca
(438 articoli pubblicati)
Real Madrid v Deportivo Alaves - La Liga

Solo 3 giorni fa era tornata la "BBC", tutti a segno nel 4-0 al Deportivo Alaves. Si sperava che Zidane ritornasse a costruire un filotto interminabile di risultati utili dopo i brutti ko di gennaio con Villarreal in Liga e quello clamoroso in casa col Leganes in Coppa. Invece il Real Madrid perde. Ancora. Per la quinta volta in Liga, la settima in stagione.

A Madrid, contro l'Alaves, si rivede il trio offensivo che ha spaventato le difese mondiali negli ultimi anni: tuttavia, Zidane mette Bale esterno sinistro e lascia in attacco Benzema e Ronaldo, in un 4-4-2 di prova in vista del match di Champions a Parigi. Gli ospiti non hanno molto da sperare, certo arrivano da tre successi di fila, hanno battuto anche il Villarreal in casa, erano ultimi a inizio anno con De Biasi e adesso sono a +9 dalla retrocessione.

Abelardo e i suoi però ci credono e fanno bene: il muro regge un tempo, fino a quando Benzema serve Cristiano Ronaldo e il portoghese fa l'1-0. Nei primi secondi della ripresa, Benzema toglie palla ad Alexis e serve Bale, il gallese ringrazia: 2-0. Ma i fischi contro il francese non calano. All'ora di gioco, Lucas Vazquez pesca Ronaldo in area e l'esterno fa il 3-0 e il gol numero 299 in Liga. Arriva anche il quarto gol, Bale è atterrato in area, il rigore è teoricamente un affare di Ronaldo, ma il fuoriclasse lascia l'onere a Benzema e il francese non sbaglia. I singoli della "BBC" non segnavano tutti e tre nella stessa partita da aprile 2016. Sembrano essere tornati. Sono tornati.

L'anticipo di Barcellona è quindi una formalità per la squadra di Zidane. Un pronostico facile, una vittoria già scritta. Contro c'è quell'Espanyol che non si sa bene come o perché, ma riesce sempre a restare in Liga, anno dopo anno. Tra i pali Diego Lopez, un ex, in difesa David Lopez, ex Napoli, Carlos Sanchez (arrivato dalla Fiorentina) a centrocampo, sulle fasce il genio di Sergi Darder e l'imprevedibilità di Pablo Piatti. In attacco Sergio Garcia (scuola Barça a secco in stagione) e Gerard Moreno, arrivato in doppia cifra quest'anno: non possono creare problemi ai Blancos.

In panchina scalpitano Leo Baptistao, l'ex Granero, Didac Vila (ex Milan) e Naldo (ex Bologna e Udinese). Zidane manda in campo un 4-2-3-1: Kovacic mediano, Asensio-Isco-Vazquez trequartisti, Bale punta. Ronaldo riposa in vista di Parigi, Benzema in panchina, Modric, Marcelo e Kroos infortunati, Casemiro indisponibile. L'Espanyol domina l'incontro dall'inizio alla fine, sfiorando più volte il vantaggio. Zidane schiera anche Benzema a venti dalla fine al posto di Isco, passando al 4-4-2, ma la sfida non cambia e all'ultima azione dell'incontro, i padroni di casa trovano la rete decisiva con un bel destro di Gerard Moreno che supera Navas assistito da Sergio Garcia.

Il Madrid cade per la quinta volta in Liga, mette in palio il terzo posto col Valencia (impegnato a Bilbao) e si allontana anche dall'Atlético, che può andare a +10. E la panchina del tecnico Merengue torna a essere messa in discussione; in realtà lo è sempre stata, anche e soprattutto dopo le due vittorie in Champions. Tra una settimana ci sarà lo scontro col PSG in trasferta, Zidane punta tutto sulla Champions per restare il tecnico del Real, deve arrivare alla vittoria finale. Per forza. Di nuovo.

Espanyol v Real Madrid - La Liga
Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.