Quante sorprese nelle convocazioni di Mancini

L'Italia del ct di Jesi affronterà Finlandia e Liechtenstein, tra sabato e martedì, per iniziare al meglio la corsa alla qualificazione ad Euro 2020

di Sergio Camal
Sergio Camal
(53 articoli pubblicati)
Italy Training Session And Press Confere

Sabato, alle ore 20.45, alla Dacia Arena di Udine, contro la Finlandia, comincerà la rincorsa della Nazionale italiana alla qualificazione ad Euro 2020, che avrà luogo in 12 diverse città europee, per celebrare il 60° anno dalla nascita della competizione.

Il ct Roberto Mancini, ha convocato 29 giocatori, dei quali 6 verranno scartati per i definitivi 23 che prenderanno parte ai due match. Andiamo ad analizzarli, ruolo per ruolo:

Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Juventus), Salvatore Sirigu (Torino)

Difensori: Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Atalanta), Cristiano Piccini (Valencia), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Juventus)

Centrocampisti: Nicolò Barella (Cagliari), Bryan Cristante (Roma), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Stefano Sensi (Sassuolo), Marco Verratti (Paris Saint Germain), Nicolò Zaniolo (Roma)

Attaccanti: Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Roma), Vincenzo Grifo (Friburgo), Ciro Immobile (Lazio), Moise Kean (Juventus), Kevin Lasagna (Udinese), Leonardo Pavoletti (Cagliari), Matteo Politano (Inter), Fabio Quagliarella (Sampdoria)

Tante certezze presenti, ma anche qualche sorpresa: a partire da Vincenzo Grifo, che in questa stagione ha vissuto due parentesi diametralmente opposte: da escluso all'Hoffenheim, da giocatore chiave questa seconda al Friburgo (dove è in prestito). Giocatore che già era stato convocato da Mancini, che evidentemente vede in lui una valida alternativa agli esterni d'attacco.

Inoltre, Mancini vuole anche construire le basi per la Nazionale del futuro, quella che dovrà tenere alto l'onore azzurro fra qualche anno: ed è per questo che giovani talenti come Nicolò Zaniolo (ormai titolare fisso nella Roma) e Moise Kean sono stati aggregati al gruppo.

Visti i nomi delle prossime avversarie, l'imperativo è vincere e chiudere questa prima fase di qualificazione a punteggio pieno. Se poi ci saranno gioco e gol, tanti gol, ancora meglio. Buona fortuna azzurri e buona fortuna mister.

Fonte: l'autore Sergio Camal

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.