Quagliarella: quando il gol è senza età

L'Italia compie il suo dovere asfaltando il modestissimo Liechtenstein ma è stata la serata di Quagliarella: doppietta e nuovo record

di Antonio Siracusa
Antonio Siracusa
(106 articoli pubblicati)
Italy v Liechtenstein - UEFA EURO 2020 Q

Missione compiuta per la Nazionale di Roberto Mancini. Seconda vittoria consecutiva nelle qualificazioni a Euro 2020 e primato solitario del girone a punteggio pieno, complice anche i risultati delle altre gare del raggruppamento. Nella goleada al piccolo Liechtenstein c'è gloria per tutti. Sensi e Pavoletti bagnano il loro esordio azzurro con gol e Verratti ritrova la via della rete in Nazionale dopo un'astinenza durata un'eternità. Ma gli occhi e i cuori del Tardini ieri sera erano tutti per Fabio Quagliarella, che dopo il brillante spezzone nella gara con la Finlandia a Udine si guadagna l'occasione di partire titolare. E l'attaccante della Sampdoria ripaga la fiducia del ct offrendo un'altra grande prestazione, risultando essere al termine del match il migliore in campo. E una serata di festa così non poteva che fare da cornice a un altro record dell'attaccante campano; con la doppietta di rigore siglata al Liechtenstein, Quagliarella è diventato il marcatore più longevo nella storia della nostra Nazionale. Nessuno era mai andato a segno con la maglia azzurra a 36 anni suonati. Un altro primato per l'attaccante campano in questa annata di grazia, che lo vede anche attuale capocannoniere del campionato. La standing ovation del pubblico di Parma alla sua uscita dal campo è il giusto tributo a questa bellissima storia che sta appassionando tutti gli sportivi d'Italia. E Quagliarella inevitabilmente non poteva che essere anche una star dei social network. I commenti del dopo gara, ovviamente, erano tutti per lui, risultando così essere anche l'azzurro più amato del web.

Nella Nazionale dei giovani Quagliarella rappresenta una fantastica contraddizione. E il nonnetto terribile del nostro calcio non poteva che avere un nipotino altrettanto tremendo, che risponde al nome di Moise Kean. Il talento bianconero bissa il gol alla Finlandia andando a segno anche ieri sera, e se immaginare i due insieme, dopo la gara di Udine, era poco più di una suggestione, adesso, quanto meno, farà sorgere seri dubbi nella mente di Mancini. Che siano proprio Kean e Quagliarella la coppia d'attacco giusta per questa Nazionale? Il dibattito è aperto almeno fino al prossimo doppio appuntamento con le qualificazioni europee, l'8 giugno in casa della Grecia, e tre giorni dopo a Torino contro la Bosnia di Pjanic e Dzeko. Due avversarie di tutt'altro spessore rispetto alle due nazionali affrontate in queste due partite, e che potranno, dunque, essere un test decisamente più affidabile per rodare questo inaspettato duo. Il più giovane e il più anziano, il nonnino e il suo nipote, sembra una storia uscita da un libro delle favole ed invece è la bellissima attualità di una Nazionale finalmente ritrovata.

Italy v Liechtenstein - UEFA EURO 2020 Q
Fonte: l'autore Antonio Siracusa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.