Moise Kean e Fabio Quagliarella: così lontani, così vicini

Nel convincente esordio nelle qualificazioni a euro 2020, brilla la stella del giovane Kean e il sempreverde Quagliarella, una coppia d'attacco intrigante

di Antonio Siracusa
Antonio Siracusa
(106 articoli pubblicati)
Italy v Finland - UEFA EURO 2020 Qualifi

Ricostruire da zero, ricominciando dai giovani per ripartire verso Euro 2020 e dimenticare la nefasta notte di San Siro del 13 novembre 2017, coincisa con la bruciante esclusione dal mondiale russo dello scorso anno. Questa la missione del tecnico Roberto Mancini all'indomani del suo insediamento sulla panchina azzurra. E il tecnico di Jesi non si è fatto pregare più di tanto, puntando dritto sui giovani del nostro calcio sin da subito, e dimostrando a tutti che i talenti in Italia non mancavano, bastava avere il coraggio di farli giocare. 

E così, dopo la positiva parentesi della Nations League, gli azzurri battono il primo vero colpo con una vittoria brillante e convincente sulla Finlandia per 2-0, nell'esordio delle qualificazioni a Euro 2020. Certo l'avversario non era da far tremare i polsi, ci sono state alcune battute a vuoto e qualche errore di troppo soprattutto in fase conclusiva, ma la strada tracciata è quella giusta, e i margini di crescita non mancano, considerando, anche, che ieri sera Mancini ha dovuto rinunciare a Insigne, Lorenzo Pellegrini, Florenzi, Chiesa, e ha relegato in panchina per quasi tutto il match Zaniolo. Una serata indimenticabile, però, soprattutto per Moise Kean, che ha battezzato il suo esordio con la maglia azzurra con il gol che ha chiuso di fatto il match.  L'attaccante bianconero entra a suo modo nella storia della maglia azzurra, essendo il primo nato dopo il primo gennaio 2000 ad andare a segno con la Nazionale. Una serata indimenticabile anche per uno che giovanissimo certo non è lo più, ma che sta attraversando una seconda giovinezza in questa stagione, eguagliando il record di Batistuta, che resisteva da 24 anni, ed essendo l'attuale capocannoniere del campionato davanti anche a Cristiano Ronaldo. Fabio Quagliarella torna in nazionale nove anni dopo l'ultima volta, e gli sono bastati poco più di quindici minuti,  al posto dell'impalpabile Ciro Immobile, per scaldare il pubblico di Udine. Solo una gran parata del portiere finlandese Hradecky, e una traversa, hanno negato la gioia del gol all'attaccante campano.

 Moise Kean e Fabio Quagliarella dunque, i due estremi della squadra di Mancini, essendone  il più giovane e il più anziano della comitiva azzurra. Ma gli estremi, si sa, si attraggono, e i due sono più di una suggestione. insieme a Federico Chiesa potrebbero formare l'attacco che di colpo risolverebbe i problemi di Mancini, proprio in quel reparto, che fino a ieri sera, soffriva della mancanza di interpreti di primo livello. La freschezza, l'entusiasmo, e la dirompente forza fisica del giovane attaccante della Juventus unita alla classe dell'attaccante viola e a i colpi di genio, e all'esperienza, dell'attaccante della Sampdoria. Un mix intrigante che sicuramente stuzzicherà i pensieri di Roberto Mancini. Un esperimento, che causa il forfait di Chiesa fermato da un fastidio muscolare, è da rinviare alle prossime gare. All'orizzonte, intanto, c'è il secondo appuntamento ufficiale, Sulla strada che porta a Euro 2020 c'è il modestissimo Liechtenstein, Martedì sera al Tardini. L'occasione giusta per cominciare, per intanto, a rodare la strana coppia Moise-Quagliarella. Il giovane e il vecchietto terribile.  A pensarci bene potrebbe essere già il titolo del prossimo articolo.

Italy v Finland - UEFA EURO 2020 Qualifi
Fonte: l'autore Antonio Siracusa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.