L’impresa dello Zenit sulla Dinamo Minsk (parte 1)

Lo Zenit San Pietroburgo vince 8-1 e resta in Europa League rimontando uno svantaggio di 0-4 all'andata contro un avversario storico: la Dinamo Minsk

di Davide Manca
Davide Manca
(438 articoli pubblicati)
FC Zenit Saint Petersburg vs FC Arsenal

Il calcio sovietico nasce intrecciato inseparabilmente con la politica. Nel 1917 la rivoluzione d'ottobre porta alla guerra civile in Russia, vinta nel 1922 dall'Armata Rossa. Finisce l'Impero russo zarista, nasce uno Stato socialista guidato dal Partito Comunista, l'Unione Sovietica. Il Partito decide di sfruttare la crescente popolarità del calcio fondando diverse squadre. Fanno eccezione poche realtà.

Il CSKA Mosca ad esempio nasce prima, nel 1911, fondato da ragazzi con la passione per lo sci. Lo Spartak nasce nella primavera del 1922 e nel nome omaggia lo schiavo romano Spartaco. La Dinamo in origine è una squadra di calcio dopolavoristica di una fabbrica moscovita. Come «OKS Mosca» si è già imposta nei campionati stracittadini e in quelli regionali. In seguito alla rivoluzione russa del 1917, il club passa in mano a Feliks Dzeržinskij, che alla fine dello stesso anno, assieme a Lenin, fonda la Čeka, la polizia segreta sovietica. L’OKS passa sotto il controllo del Ministero dell’Interno e cambia nome in Dinamo Mosca nel 1923, attirandosi le antipatie del resto dell’Unione. Quando il KGB rimpiazza la Čeka – praticamente solo di nome – la Dinamo diviene nota come la squadra del KGB.

Nel 1936 è istituito il campionato sovietico di calcio. La prima edizione dura due mesi, vi partecipano 7 squadre, 4 da Mosca, 2 da Leningrado e la Dinamo da Kiev. Le formazioni moscovite sono: CDKA (poi CSKA), la squadra dell’esercito, Lokomotiv, la squadra dei ferrovieri, Spartak, la squadra degli operai e Dinamo Mosca, la squadra della polizia segreta. Da Leningrado giocano la Krasnaja Zarja (it. «Alba Rossa»; nata nel 1922, poi fusa sotto il nome «Elektrik» nello Zenit poco prima della guerra) e la Dinamo Leningrado: questa squadra, così come la Dinamo Kiev e le altre «Dinamo», è fondata dal ministero dell’Interno negli anni venti per dare al reparto di polizia una società calcistica.

Il torneo è vinto dalla Dinamo Mosca. Ci vogliono almeno cinque anni prima di vedere una formazione proveniente dalla Repubblica Bielorussa: è ammessa la Dinamo Minsk. Nello stesso anno, partecipano anche lo Spartak Leningrado (squadra sciolta nel 1967), lo Zenit (nato nel 1925 come squadra di calcio del dopolavoro di una fabbrica di turbine a vapore; inizialmente gioca tornei interaziendali, prende il nome di Zenit e lo mantiene anche in seguito alle fusioni con i concittadini dello Stalinec' – 1940 – dell’Avangard e dei già citati Krasnaja Zarja – 1942), dalla Repubblica Ucraina, oltre alla Dinamo Kiev anche lo Spartak Charkiv, lo Spartak Odessa (che poi prenderà il nome dalla fabbrica Čornomorec') e lo Stachanovec' Stalino (poi divenuto noto sotto il nome Šachtar Donec’k) e dalla Repubblica Georgiana la Dinamo Tbilisi. Stalingrado è rappresentata dal Traktor. Il campionato 1941, il primo per la Dinamo Minsk, è interrotto a causa della guerra mentre le Dinamo di Mosca, Tbilisi e Leningrado occupano i primi tre posti. Lo Zenit è dietro, la Dinamo Minsk è terzultima: per coincidenze di calendario, non s’incrociano in campionato.

Lo Zenit ha debuttato in campionato nel 1938, in un torneo composto da 26 squadre (10 da Mosca e 5 da Leningrado) con sola andata, retrocedendo subito a differenza di alcune altre squadre concittadine, tra cui lo Stalinec’, che si è salvato. E nel 1940 si fonde con lo Zenit, garantendogli un posto in prima divisione.

Occorre arrivare alla fine della guerra per trovare il primo scontro tra le due compagini. Il torneo del 1945 è limato dalle “straniere”, non è un caso se sono ammesse solo le «Dinamo» delle altre Repubbliche: sono rappresentate Ucraina, Bielorussia e Georgia. Il Traktor Stalingrado mantiene il suo posto, così Dinamo e Zenit Leningrado. A queste si aggiungono Kryl’ja Sovetov (it. «Ali dei Soviet») e la Torpedo Mosca, nata come «Forza Proletaria»,  la squadra del popolo. La prima partita tra Dinamo Minsk e Zenit si gioca nell'insolito campo neutro di Tbilisi, finisce 1-1: sarà l'inizio di una sfida decennale.

Fonte: l'autore Davide Manca

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.