La Var in Italia: un’introduzione positiva. Ora avanti tutta

La Var a due anni dal suo avvento sembra aver sconvolto il nostro calcio

di Mario giovanni Cardamone
Mario giovanni Cardamone
(302 articoli pubblicati)
Monitor Var

L' Italia due anni fa all'alba della stagione 2017-2018 decise di introdurre in serie A la Var, uno strumento capace di sconvolgere e portare un vento nuovo pieno di novità e di sferzare antichi retaggi tecnici dei nostri arbitri a cui mancava questo sostegno per dirimere casistiche varie. La Var è stata introdotta per dare un sostegno e un aiuto concreto ai nostri arbitri di calcio troppo spesso al centro di polemiche. 

I casi per cui l'aiuto al monitor controllato da altri arbitri uno per area si ha per il fuorigioco, i falli da rigore e quindi dentro o fuori l'area di rigore e l'espulsione diretta cose non troppo chiare e lasciate molto spesso alla discrezionalità dell'arbitro stesso.

Ora passato l'anno primo di rodaggio, in questo 2018-2019 si è avuto un ruolo sempre più incisivo della Var e oramai non si può farne a meno perché tutto può essere rivisto da molteplici angolazioni, anche se poi spetta all'arbitro designato sul campo di gara prendere la decisione finale. La perfezione non si avrà mai anche con la Var ma un calcio più giusto sì. Benvenuta Var, anche se sarai sempre più da perfezionare sia in Italia che all'estero.

Gli arbitri in Sala Var
Fonte: l'autore Mario giovanni Cardamone

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.