La Juve precipita, lo schianto era inevitabile.

Vince la tristezza in casa bianconera, c'è da trovare un modo per tornare Allegri.

di Lucia Vecchi
Lucia Vecchi
(5 articoli pubblicati)

La Juventus è in caduta libera come non succedeva da anni e lo schianto, per sfortuna, ma non solo per quella, avviene.

 I gobbi fanno tutto in casa propria, sul loro terreno di gioco, made in Torino.

Un brillante Milan non lascia loro il tempo di aprire nemmeno i paracaduti e l'impatto è così tremendo che i superstiti sono pari a zero, proprio come i punti.

Il primo a schiantarsi, come già annunciato, è l'allenatore, che avrebbe dovuto invece portare tutti in salvo dalla catastrofe che lui stesso ha provocato.

Andrea, tutto sommato, rimane coraggioso al comando e tra un sorriso ed evidente rammarico si prende tutte le colpe.

Come tecnico ha sicuramente fallito ma come uomo non gli si rimprovera niente.

Adesso purtroppo però rimarrà anche questo di lui, lo sbaglio di essersi cucito addosso una capacità che veniva data per scontata e oltre a ricordarlo come uno dei migliori centrocampisti del mondo lo ricorderemo come colui a cui è stato donato un impero che non è riuscito a regnare.

Eppure Pirlo la Juve la ama, a differenza di chi lo ha preceduto ottenendo comunque buoni risultati ma questo, ahimè, non è bastato per graziarlo  perchè per guidare una squadra di questo calibro ci vuole qualcuno che abbia consapevolezza oltre ad amore ed ad infinite prove di coraggio e ci vuole estrema abilità per farla volare.

A me viene in mente solo un nome, Massimiliano Allegri, l'allenatore che in principio era tanto bistrattato ma che ora tutti rimpiangono.

C'è da correre ai ripari e c'è da farlo immediatamente.

Fonte: l'autore Lucia Vecchi

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabietto19 - 1 mese

    Bravissima.
    Hai detto cose giuste.
    Bell’articolo.
    Brava

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.