Il paradiso può attendere per l’Inter! Nerazzurri bloccati a La Spezia

La squadra di Conte non va oltre l'1-1 contro lo Spezia di Italiano, nella gara delle 20:45 della 32^ giornata, giocata allo stadio Alberto Picco.

di Biagio Grillo
Biagio Grillo
(45 articoli pubblicati)

Secondo stop consecutivo per l'Inter, dopo il pareggio di Napoli. Il titolo tuttavia, non sembra essere a rischio, data la sconfitta dei cugini milanisti contro il Sassuolo nell'anticipo delle 18:30.

Poco male verrebbe da dire, anche se la squadra è sembrata stanca, quasi con l'acqua alla gola. E sembra anche accusare la pressione del traguardo che si avvicina, il cosiddetto braccino del tennista. Fisiologico certo, visto che la maggioranza dei calciatori della squadra milanese sta lottando per la prima volta in carriera per qualcosa di così importante, come ribadito dallo stesso Antonio Conte nel post partita.
Parlando del match, la capolista meritava sicuramente di vincere, avendo fatto la partita per la stragrande dei 90 minuti, calciando tantissime volte verso la porta avversaria e creando innumerevoli palle goal. 
Lo Spezia passa al 12°, su l'unico tiro in porta arrecato dalle parti di Handanovic, il quale ha più di una responsabilità sul destro di Farias che porta in vantaggio i liguri.
L'Inter si ributta subito in avanti alla ricerca del pareggio e al 39° lo trova con Ivan Perisic (al ritorno dall'infortunio), il quale, fortunato nel rimpallo, spinge da due passi il pallone che Provedel prova a intercettare non riuscendoci e subendo anche un tunnel. 1-1.
Nel secondo tempo è un vero e proprio monologo dei milanesi, che tra le tante occasioni, si vedono annullare ben due goal, uno a Lukaku l'altro a Lautaro, per fuorigioco davvero millimetrico. Nerazzurri che colpiscono anche un palo sempre con Lautaro Martinez, e che sprecano un clamoroso regalo difensivo dei liguri dove Lukaku è poco lucido e si fa ipnotizzare da Provedel.
Il cronometro scorre, e il pareggio sembra inevitabile. Punto importantissimo per lo Spezia in ottica salvezza, anche se ci sarà ancora da lottare.
Per l'Inter non è tempo di fare processi, si tratta di due pareggi in trasferta dopo un filotto di 11 vittorie di fila.
È un tassello in più che la avvicina allo scudetto numero 19.

Fonte: l'autore Biagio Grillo

DI' LA TUA

2
2 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabio - 7 mesi

    Si, magari con qualche altro aiutino.

  2. Salvo - 8 mesi

    Certo che per l’Inter adesso ci vorrebbe una vittoria di forza e con largo risultato per zittire le tante voci dei nemici.

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.