Inter per la fuga, Milan per il riscatto

Alla vigilia del derby l'undici nerazzurro scende in campo con un punto di vantaggio, i rossoneri cercano di ribaltare la classifica dopo la sconfitta di sabato

di Piergiorgio Danuol
Piergiorgio Danuol
(15 articoli pubblicati)
Milan Inter sfida Lukaku Ibra

La terza giornata di ritorno ha regalato all'Inter il primato in classifica, un punto di vantaggio sui cugini rossoneri proprio alla vigilia del derby; la sconfitta di La Spezia è costata al Milan il primo posto, ne ha approfittato subito l'Inter vincendo agevolmente contro la Lazio per tre a uno. Sembrava un turno di campionato favorevole all'undici di mister Pioli, lo scontro diretto tra Napoli e Juventus, l'Inter contro la Lazio, il Milan contro una neopromossa; ancora di più dopo l'anticipo del sabato pomeriggio, il rigore di Insigne ha regalato tre punti importantissimi per Gattuso, il Milan già assaporava il più dieci sui bianconeri. Il calcio invece regala sempre colpi di scena, l'imprevedibilità è sempre dietro l'angolo e così i rossoneri si sono ritrovati con un nulla di fatto, anzi una sconfitta netta in fatto di gioco, determinazione, occasioni da rete. A distanza di ventiquattro ore i cugini nerazzurri ne hanno subito approfittato per prendersi il primo posto in classifica vincendo senza grandi difficoltà contro la Lazio, un convincente tre a uno per Conte e compagni e vigilia del derby da capoclassifica. Inter, Milan, Roma, Juventus e Napoli, cinque squadre in dieci punti con Napoli e Juventus che però devono recuperare lo scontro diretto non disputato allo Juventus Stadium; sembrerebbe una corsa a due tra le due milanesi, la Roma non sembra potersi inserire nella lotta scudetto, la Juventus dopo un avvio difficile ha ritrovato una propria identità, il lavoro di Pirlo incomincia a dare i propri frutti, sarà da valutare come i bianconeri riusciranno a gestire il doppio impegno tra campionato e coppa. Il Napoli invece sembra avere più avversari al proprio interno che sul campo, la situazione di Gattuso è sempre in discussione, la rosa non è stata rafforzata rispetto all'anno scorso e non sempre la grinta del mister riesce a sopperire alle carenze tecniche. L'Inter a questo punto sembrerebbe la favorita, non ha impegni infrasettimanali, ha il miglior attacco con cinquantaquattro reti realizzate, la difesa incomincia a subire meno reti, la coppia Lukaku e Lautaro è garanzia di reti, il centrocampo con Eriksen in campo ha senza dubbio più qualità e geometrie, solo alcune scelte di Conte possono modificare certi equilibri, senza troppe polemiche ma con un basso profilo e lavoro i nerazzurri potrebbero riportare il tricolore a Milano dopo dieci anni. Il Milan non è sicuramente partito con l'obiettivo di vincere il campionato ma di ritornare in Champions League, anche se dopo il girone di andata in testa alla classifica un pensiero allo scudetto è stato fatto da tutto l'ambiente rossonero anche se non espresso a parole. Una sconfitta così netta non può di certo rovinare quanto di buono fatto in questo ultimo anno, una serata negativa su tutti i fronti ci può stare, sarà il campo come al solito a dire se è stato un incidente di percorso oppure se la benzina è finita. Il derby può essere l'occasione del riscatto e con tre punti il Milan si riprenderebbe la testa della classifica, un pareggio lascerebbe tutto inalterato e le speranze ancora intatte; il troppo disfattismo di questi giorni appare esagerato per quello che Pioli ha saputo dare ad una squadra che un anno fa lottava a metà classifica con la sola ambizione di poter arrivare in Europa League, ora invece gli obiettivi sono di ben altra natura, le prime quattro posizioni valide per un ritorno in Champions sembrano assolutamente alla portata del Diavolo. Alle 15 di domenica pomeriggio andrà in scena uno dei derby più importanti delle ultime stagioni, un derby d'alta classifica che avrebbe meritato un San Siro tutto esaurito; Lukaku contro Ibrahimovic, Hakimi contro Theo Hernandez, Lautaro contro Leao, sono molti i duelli che potrebbero infiammare la stracittadina, sicuro che gli attacchi saranno al centro dell'attenzione, poi sarà compito dei vari Romagnoli, Skriniar, Barella, Kessiè arginare lo strapotere offensivo delle due formazioni. Buon derby a tutti i tifosi!

Fonte: l'autore Piergiorgio Danuol

DI' LA TUA

1
1 COMMENTI

Annulla risposta

Inserisci qui il tuo commento

  1. KARL - 8 mesi

    Ottimo articolo. Lettura scorrevole e analisi precisa sul campionato e sulle singole squadre. Ottimo confronto delle due milanesi.

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.