Fantacalcio che passione: i top e i flop della stagione 2018-2019

Analisi finale su chi ha inciso e chi non l' ha fatto per i tanti che giocano al Fantacalcio

di Mario giovanni Cardamone
Mario giovanni Cardamone
(301 articoli pubblicati)
UC Sampdoria v Chievo Verona - Serie A

Il Fantacalcio è una cosa seria e vede unire l' Italia intera per questo gioco che appassiona e riunisce noi tutti italiani ed inizia nell'estate precedente e termina a maggio successivo.

Ma analizzando i top e i flop si fa presto a dire che chi ha puntato su Cristiano Ronaldo non ha di certo sbagliato anzi ha ben speso i crediti che aveva in quanto si è assicurato goal e assist.

La vera rivelazione di questa annata fantacalcistica è stata senz'altro la prestazione super di Fabio Quagliarella che a 36 anni ha vinto il titolo di capocannoniere in serie A con 26 reti, altra grande prova in ambito fantacalcistico si è avuta dal colombiano Duvan Zapata che con i suoi 23 goal ha dato la qualificazione storica alla Champions della sua Atalanta ed ha fatto sorridere chi ha creduto in lui quando a novembre sembrava una scommessa persa.

Infatti prima di metà novembre Zapata non aveva dato vita ancora alla straordinaria stagione poi da lì disputata e anzi spesso con il severo Gasperini vedeva la panchina.

Altra autentica rivelazione andando per ruoli è stato Sirigu in porta che ha trascinato il Torino con i suoi interventi spesso decisivi al record di punti in serie A 63 punti, altro portiere poderoso Handanovic dell' Inter sempre sicuro e affidabile specialmente all'ultima giornata contro l' Empoli e per finire un nome nuovo che pur se la sua squadra è retrocessa è stato sempre l'uomo migliore la sorpresa Dragowski portiere polacco dell' Empoli.

Invece i flop nel ruolo di portiere sono stati Lafont della Fiorentina partito bene ma poi naufragato come tutta la Fiorentina che ha rischiato la B e poi un'altro nome che ha deluso è senz'altro Sorrentino l'ombra del grande portiere decisivo per il Chievo negli anni passati non all'altezza in questa stagione della sua fama.

Venendo ai difensori sull'altare mettiamo Izzo campano di Scampia con voti sempre alti che hanno fatto le fortune di chi adopera il modificatore della difesa, Di Lorenzo dell' Empoli  autentico uomo assist e goal e poi da citare Kolarov che pur essendo un difensore nella Roma questa stagione ha fatto comunque 8 goal .

I flop fra i difensori sicuramente Caldara frenato dagli infortuni su cui molti erroneamente hanno scommesso, Bonucci della Juve al di sotto delle attese solite e Tonelli della Samp.

A centrocampo da premiare Pulgar esploso sotto la cura Mihajlovic , Traorè dell' Empoli sempre con voti alti e anche con goal a volte, Kessiè del Milan pure rigorista.

Sotto tono a centrocampo Milinkovic - Savic della Lazio  con una stagione povera di goal rispetto a quella precedente, Pellegrini della Roma non consacratosi e Khedira della Juve  frenato dai troppi infortuni.

Fra i trequartisti seguendo lo schema Gazzetta dello Sport senz'altro super Mertens del Napoli autore di 16 goal  che ha dato la piazza d'onore alla squadra partenopea , Ilicic dell' Atalanta con 12 reti che ha portato l' Atalanta in Champions  e De Paul con 9 reti  decisivo per la salvezza dell' Udinese .

I flop fra i trequartisti Suso troppo discontinuo nel Milan, Boateng del Sassuolo che a gennaio è andato via per andare al Barcellona e Perisic dell' Inter al di sotto delle attese con sole 8 reti e forse frenato dal mondiale russo disputato in estate.

Per l'attacco i già citati Quagliarella della Samp bomber della serie A 2018-2019 insieme a Cristiano Ronaldo, Zapata e Piatek del Milan che aveva stupito a Genova sponda Genoa e si è confermato a Milano bomber affidabile e Milik del Napoli che senza infortuni ha dimostrato di avere feeling con il goal.

Il flop più grosso in attacco è stato Higuain del Milan che a gennaio infatti è andato da Sarri al Chelsea e insieme a lui Icardi all' Inter l'ombra del grande bomber degli anni passati pur passando da vicende extra calcio che l' hanno portato a non giocare per un bel po' e Dzeko della Roma forse ormai distaccato dalla realtà romanista.

All'anno prossimo con il Fantacalcio e ora meritato riposo dopo una stagione andata ormai in archivio.

Parma Calcio v FC Internazionale - Serie
Fonte: l'autore Mario giovanni Cardamone

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.