Le 24 protagoniste di Euro 2020 (parte 1)

Focus sulle partecipanti alla massima rassegna continentale per nazioni

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(186 articoli pubblicati)

L'11 giugno, allo stadio Olimpico di Roma, prenderà il via la 16ma edizione dei campionati europei di calcio. Il torneo sarebbe dovuto cominciare nel 2020, ma la pandemia da Covid-19 ha rallentato le operazioni fino a spostare l'evento di un anno.  Per festeggiare i 60 anni della competizione, questa edizione sarà caratterizzata da una formula itinerante, con 11 stadi in altrettanti Paesi e la degna conclusione della kermesse in programma l'11 luglio a Wembley. Adesso, una rapida occhiata alle magnifiche 24 che prenderanno parte agli Europei

GRUPPO A

ITALIA: La mancata qualificazione ai mondiali di Russia del 2018 è stata una mazzata, ma l'Italia è un Paese che ha fatto della resilienza il proprio marchio di fabbrica, quindi, dopo aver toccato il fondo, si può soltanto risalire. Roberto Mancini ha preso in mano una squadra sfiduciata e in crisi di talenti e le ha ridato dignità a suon di risultati: 25 risultati utili consecutivi dopo la sconfitta nella prima edizione della Nations League col Portogallo. Da allora, gli azzurri hanno vinto il girone di qualificazione degli Europei e ottenuto un posto nelle Final Four della seconda edizione della Nations League. Il Mancio si è affidato non solo alla vecchia guardia (Chiellini, Bonucci, Immobile, Verratti), ma anche a fresche novità quali Donnarumma, Barella, Jorginho, Bastoni e Chiesa,  veri e propri aghi della bilancia nell'economia dei risultati ottenuti. Le assenze per infortunio di Sensi (momentaneamente in stand-by) e Zaniolo sono due belle batoste, ma Pessina e Berardi sono ormai più di un'alternativa. Molta curiosità, invece, attorno al naturalizzato Rafael Toloi, il quale ha addirittura soffiato il posto a Gianluca Mancini nei 26 convocati. Ci si aspetta molto dagli azzurri in questa rassegna, chissà non ci scappi un trionfo che manca dal lontano 1968.

SVIZZERA: L'armata di Petkovic è l'emblema del pragmatismo. Squadra chiusa ed organizzata, vuole puntare ad essere una delle sorprese della competizione, cercando di sfruttare appieno la miglior generazione di calciatori che il calcio elvetico abbia mai visto. Certo, Lichtsteiner, Dzemaili e Behrami non sono più della partita, ma elementi di spicco quali Shaqiri, Xhaka, Freuler ed Akanji non faranno sentire di certo la mancanza di questi totem. Inoltre, giocatori di talento come Embolo e Zakaria possono rappresentare un ricambio generazionale all'altezza. Il salto di qualità è possibile, ma occorre alzare l'asticella, cosa che alla Svizzera sta riuscendo poche volte.

TURCHIA: Altra compagine candidata ad essere una delle sorprese dell'Europeo. Senol Gunes, già condottiero della nazionale turca al terzo posto durante i mondiali del 2002 in Corea del Sud e Giappone, ha deciso di puntare su un perfetto mix di gioventù ed esperienza: Calhanoglu, Yilmaz, Demiral e Yazici dovranno essere i leader tecnici di una Nazionale che ha sempre vissuto di alti e bassi vertiginosi, anche per via della discontinuità dei sopracitati. Possibili sorprese possono arrivare da giocatori in cerca di riscatto come Under, o da giovani di talento come Kabak e Dervisoglu.  Visto il talento presente nella rosa, una qualificazione ai quarti di finale pare d'obbligo.

GALLES: L'ultima volta che il Galles ha preso parte agli Europei, ovvero Francia 2016, riuscì ad arrivare fino alle semifinali, venendo eliminata dal Portogallo futuro campione d'Europa. Da Chris Coleman a Rob Page le cose sono cambiate parecchio: Bale e Ramsey, i due leader tecnici indiscussi dei Dragoni, non sono più i trascinatori di un tempo e stanno vivendo il periodo più difficile della loro carriera. I giocatori di prospettiva non mancano di certo (James, Ampadu, Rodon, Cabango), ma sembra davvero troppo poco per cercare di superare lo scoglio della fase a gironi. Nel calcio mai dire mai, ma la concorrenza pare davvero troppo agguerrita per un ulteriore colpo di scena.

Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.