Ucraina – Inghilterra senza storia: 0-4 e inglesi a Wembley

La doppietta di un ritrovato Kane e i gol di Maguire ed Henderson spengono le speranze ucraine e qualificano gli inglesi in semifinale

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(215 articoli pubblicati)

Tutto troppo facile per l'Inghilterra. All'Olimpico di Roma, la Nazionale di Southgate annienta per 4-0 l'Ucraina e torna a disputare la semifinale di un Europeo dopo 25 anni. Poca cosa l'Ucraina, al suo primo quarto di finale nella competizione, che ha fatto il possibile per rimanere in partita, prima di subire l'imbarcata nella ripresa. Inghilterra che resta l'unica squadra del torneo con 0 gol subiti, un dato eccezionale se raffrontato con la recente storia inglese che la vedeva fin troppo allegra nelle retrovie. Certo, pure dei sorteggi accessibili hanno sicuramente contribuito alla causa, ma il risultato, arrivati a questo punto del torneo, resta comunque strabiliante.

Parlando della partita, il ct ucraino Shevchenko deve fare a meno degli infortunati Malinovskyi e Besedin e si schiera con un inedito 3-4-1-2, con Mykolenko e Karavaev sugli esterni, Shaparenko sulla trequarti e Krvytsov confermato al centro della difesa; Southgate, invece, va di 4-2-3-1, con Mount e Sancho al posto di Trippier e Saka e Walker che ritorna nel suo ruolo naturale di terzino destro. La partenza dell'Inghilterra è a razzo: filtrante visionario di Sterling per Kane e l'attaccante batte in uscita Bushchan per l'1-0 al 4'. Il gol subito sembra svegliare l'Ucraina, che al 17', su un erroraccio di Walker, va vicina al pareggio con Yaremchuk, ma il suo tentativo rasoterra viene sventato in maniera efficace da Pickford. L'Inghilterra non resta a guardare e, al 33', Rice impegna Bushchan con un missile dal limite che il portiere ucraino riesce a respingere. Al 42', l'Ucraina ha la buona occasione per pareggiare con Shaparenko, la cui conclusione volante dalla distanza sfiora solo il palo alla sinistra di Pickford.

La ripresa parte nettamente in salita per l'Ucraina, con Bushchan costretto a raccogliere due palloni in fondo alla rete nell'arco di 4': prima, al 46', è Maguire a trovare il gol del raddoppio di testa sul calcio di punizione magistralmente battuto da Shaw; poi è Kane a siglare la sua doppietta personale al 50' sempre di testa e sempre su assist delizioso di Shaw dalla sinistra. Il discorso qualificazione è già chiuso in meno di un'ora, ma l'Inghilterra non intende fermarsi e infierisce sull'avversario ormai tramortito. Al 62', Kane sfiora la tripletta con una girata volante da applausi dal limite dell'area ben respinta in angolo da Bushchan, ma al 63', sul susseguente corner battuto da Mount, Jordan Henderson, subentrato a Rice dalla panchina, salta liberamente di testa per calare il poker. 4-0 e per l'Ucraina è notte fonda. 

Al triplice fischio dell'arbitro tedesco Brych, l'Inghilterra può festeggiare il suo ritorno a Wembley per affrontare in semifinale la Danimarca. L'Ucraina ha ceduto fin troppo bruscamente nella ripresa, ma ha ottenuto un risultato insperato con la qualificazione ai quarti di finale. 

Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.