La Francia fa suo il big match: Germania stesa 1-0

Un autogol di Hummels piega la resistenza tedesca. Germania quasi mai pericolosa e in balia dell'avversario

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(215 articoli pubblicati)

Un gol fatto, due annullati, un palo e un rigore negato. La sintesi di un dominio a tratti imbarazzante della Francia campione del Mondo in carica in terra teutonica. All'Allianz Arena di Monaco di Baviera, la Germania non riesce a far valere il fattore ambientale ed è costretta ad arrendersi ad una Francia che sicuramente non ha giocato la sua migliore partita, ma che ha dimostrato di essere superiore al suo avversario senza neanche spingere più di tanto sull'acceleratore. La Germania ha provato a condurre le danze, ma la manovra confusa e farraginosa raramente ha sortito effetti quanto meno pericolosi per la difesa francese, la quale ha sventato con calma e freddezza tutte le possibili minacce alla propria porta. Difesa e contropiede sanno ancora essere efficaci e la Francia di Deschamps ne è un esempio lampante, soprattutto quando in campo hai giocatori come Kylian Mbappé, letale come pochi in campo aperto.

La Francia aveva mandato dei segnali evidenti alla difesa tedesca già al 16', quando Mbappé, ricevuta palla sulla sua mattonella preferita di sinistra, fa secco Kimmich e impegna Neuer con un gran riflesso in calcio d'angolo. Al 19', arriva il gol-partita: cambio di gioco spettacolare di Pogba con l'esterno ad innescare sulla sinistra Lucas Hernandez, il terzino del Bayern Monaco mette prontamente in mezzo per l'accorrente Mbappé, ma il goffo tentativo di anticipo con lo stinco di Hummels beffa imparabilmente Neuer per l'1-0. La Germania prova a rendersi pericolosa con i calci piazzati, ma Kroos non sembra in giornata di grazia e gli attaccanti tedeschi non sono mai reattivi negli ultimi 16 metri.

Nella ripresa, al 51' la Francia può già chiudere i giochi con Rabiot, ben imbeccato in profondità da un onnipresente Mbappé, ma il centrocampista della Juventus centra il palo a portiere battuto. Al 53', arriva la più grande occasione per pareggiare per la Germania: cross dalla sinistra al bacio di Gosens e conclusione volante di controbalzo di Gnabry, con la palla che sfiora la traversa della porta difesa da Lloris. Al 57', Gnabry ci prova ancora ben innescato da un filtrante, ma Lloris fa buona guardia e respinge la minaccia con il ginocchio. Da qui in poi, la Francia ha almeno tre occasioni per chiudere la partita: prima, al 67', viene annullato un gol fantastico a Mbappé per netto fuorigioco di quest'ultimo; poi, al 77', ancora Mbappé viene steso in area da un intervento dubbio da dietro di Hummels non ravvisato da arbitro e VAR; infine, ancora Mbappé si fa trovare di poco oltre la linea dei difensori al momento dell'assist vincente per Benzema, ritrovandosi con un'altra segnatura annullata per fuorigioco. 

Nel finale, la Francia resiste al tentativo di forcing dei tedeschi, i cui ingressi in campo di Werner, Sané e Volland nel finale non hanno sortito gli effetti sperati, e riesce a portare a casa l'intera posta in palio, agganciando il Portogallo in vetta al gruppo F. La Germania vista oggi è troppo brutta per essere vera e deve totalmente cambiare registro se vuole essere considerata tra le pretendenti alla vittoria finale. 

Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.