Miracolo Danimarca, Russia fuori, Finlandia terza, Belgio primo

I danesi fanno il loro contro i russi, approfittando della caduta dei finlandesi contro i belgi per balzare al secondo posto e acciuffare gli ottavi

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(215 articoli pubblicati)

Ribaltoni e controribaltoni nell'ultima giornata del gruppo B. La Danimarca, dopo due sconfitte e una situazione disperata alla vigilia, travolge per 4-1 la Russia con una prova di carattere e ottiene un'insperata qualificazione agli ottavi di finale da seconda classificata del girone grazie alla classifica avulsa. Nulla da fare per la Finlandia, crollata sotto i colpi del Belgio per 2-0 e ora terza classificata con 3 punti, risultato che, insieme alla sconfitta dell'Ucraina, qualifica la Svizzera tra le migliori terze. Eliminata, invece, la compagine allenata da Cherchesov, che non è riuscita a replicare quanto di buono fatto al Mondiale casalingo di tre anni fa.

Passando alle partite, al Telia Parken di Copenhagen, la Danimarca ha ricevuto la Russia in una situazione di certo più favorevole ai russi, ai quali sarebbe bastato il pareggio in caso di non vittoria della Finlandia per ottenere il pass per gli ottavi da seconda classificata, mentre ai danesi serviva vincere con uno scarto importante e sperare nel Belgio. Dopo un inizio equilibrato, la partita inizia a prendere una piega ben precisa al 38', quando Damsgaard controlla un pallone all'altezza dei 25 metri e lo gira imparabilmente verso la porta di Safonov per l'1-0 danese. Un gol che permette alla Dansk Dynamit di prendere in mano le redini della partita e che manda nel pallone i russi. Non è un caso che il gol del raddoppio danese arrivi al 59' in seguito ad una topica difensiva di Zobnin, il quale lancia inavvertitamente a rete Poulsen con un retropassaggio azzardato che il centravanti deve soltanto appoggiare in rete a Safonov già praticamente battuto. Il 2-0 scuote la Russia, che prova a cercare la rimonta che la qualificherebbe a scapito dei danesi, e riesce ad ottenere un calcio di rigore per un dubbio intervento di Vestergaard in area su Dzyuba. Lo stesso attaccante e capitano russo, al 70', realizza il rigore della speranza, ma la stessa sarà destinata a durare poco, perché, al 79', Christensen ristabilisce le distanze con una bordata a sorpresa da fuori area al termine di un vero e proprio assedio alla porta di Safonov. Il discorso, verrà chiuso da Maehle all'82', bravo a piazzare con il destro il pallone nell'angolino basso al termine di un contropiede ben gestito. 4-1 e Danimarca che si guadagna l'ottavo di finale di Amsterdam contro il Galles, mentre la Russia saluta la competizione da ultima classificata.

Per quanto riguarda il confronto tra Belgio e Finlandia andato di scena alla Zenit Arena di San Pietroburgo, la Finlandia avrebbe dovuto sperare in una vittoria danese sui russi per potersi accontentare del pari in ottica qualificazione, ma l'impresa è sembrata ardua sin dall'inizio. Il Belgio, già qualificato agli ottavi da prima classificata, non ha concesso sconti ai Gufi Reali e ha cinto d'assedio l'area finlandese sin dalle prime battute del match, con Hradecky protagonista assoluto della resistenza scandinava. I primi segnali di scricchiolio si registrano al 65', quando a Lukaku viene annullato il gol del vantaggio per un fuorigioco millimetrico rilevato dal Var. Il pericolo scampato non durerà molto per i finlandesi: corner di De Bruyne e colpo di testa di Vermaelen che sbatte prima sul palo, poi sulla mano di Hradecky prima di terminare in rete. Al 74' è 1-0 Belgio, risultato che fa scivolare la Finlandia al terzo posto. A questo punto, gli uomini di Kanerva provano ad attaccare per cercare il pari che varrebbe la qualificazione, ma ciò ha aperto praterie immense per gli attacchi dei Diavoli Rossi, i quali riusciranno a trovare il gol del 2-0 definitivo all'81' con il capocannoniere del torneo Romelu Lukaku, abile nel ricevere palla in area spalle alla porta e girarlo dove Hradecky non può arrivare. Belgio primo nel girone a punteggio pieno e in attesa di conoscere la migliore terza da affrontare a Siviglia; Finlandia terza e con le dita incrociate nella speranza di venire ripescata.    

Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.