La Croazia sbatte sulla Repubblica Ceca: 1-1 e ottavi a rischio

Perisic pareggia il vantaggio ceco firmato da Schick, ma il gol del sorpasso non arriva e ora i Vatreni sono costretti a battere la Scozia per superare il turno

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(217 articoli pubblicati)

La Repubblica Ceca continua a sognare e la Croazia, invece, vede i fantasmi dell'eliminazione. All'Hampden Park di Glasgow, i Vatreni vice-campioni del mondo vengono stoppati dai cechi sull'1-1 e fanno salire a 18 il numero di partite senza vittorie negli ultimi 3 anni post-Mondiali. La Repubblica Ceca, trascinata da uno Schick sempre più capocannoniere di questo Europeo, può quasi festeggiare il passaggio del turno con i 4 punti conquistati nelle prime due partite e, magari, tentare di prendersi il primato del girone a scapito dell'Inghilterra, già battuta durante le qualificazioni. La partita è stata, tutto sommato, molto equilibrata, ma la Repubblica Ceca ha fatto valere una migliore organizzazione di gioco a dispetto dei croati, nervosi e confusi, ma che solo grazie all'incredibile mole di talento presente in squadra sono riusciti ad evitare la sconfitta.

Passando alla cronaca della partita, i cambiamenti operati dai due ct rispetto alla partita di esordio sono stati minimali: Dalic ha voluto puntare su Brekalo a discapito di Brozovic e ha recuperato Lovren al centro della difesa al posto di Caleta-Car; Silhavy, invece, ha inserito Holes in mediana al posto di Kral. La prima occasione della partita è della Repubblica Ceca, con il colpo di testa di Soucek terminato alto sul corner battuto da Jankto al 3'. I cechi giocano meglio e, al 17', Schick ha una buona chance per segnare il gol del vantaggio su invito di Coufal dalla destra, ma il centravanti cicca la conclusione dal limite dell'area piccola. Al 37', si sblocca finalmente la partita: gomitata in area di Lovren ai danni Schick ravvisata dal Var e calcio di rigore per i cechi, che lo stesso attaccante del Bayer Leverkusen realizzerà spiazzando Livakovic e segnando il suo terzo gol di questo Europeo. l'1-0 della Repubblica Ceca scuote un po' i Vatreni, i quali vanno vicini al pari con Rebic lanciato a rete da Brekalo, ma il tiro dell'attaccante milanista a tu per tu con Vaclik è da dimenticare.

Nella ripresa, Dalic inserisce subito Petkovic e Ivanusec al posto di Rebic e Brekalo per scuotere la squadra e riesce nel suo intento: un calcio di punizione battuto rapidamente da Kramaric al 47' innesca Perisic sulla sinistra, il quale salta Coufal e batte imparabilmente Vaclik con un missile che s'infila nell'angolo opposto. Con l'1-1, la Croazia diventa più intraprendente e inizia a creare qualcosa di più, mentre la Repubblica Ceca prova a difendere con ordine, sapendo che il pareggio sarebbe comunque un risultato positivo ai fini del passaggio del turno. Al 52', Soucek viene liberato al tiro dalla distanza da un tacco di Jankto, ma la conclusione rasoterra tentata dal centrocampista del West Ham termina sul fondo a fil di palo. Da questo momento in poi, sarà la Croazia ad avere le migliori chance per vincere la partita: prima è Vlasic (subentrato a Kramaric) a non sfruttare la comoda sponda di Perisic calciando alto da buona posizione; poi è Petkovic, su ennesimo suggerimento dell'esterno interista, a mancare l'occasione del sorpasso, con la sua girata a centro-area stoppata provvidenzialmente in corner da un monumentale Kalas

Al triplice fischio (arrivato con 20'' d'anticipo rispetto a quanto indicato dal tabellino luminoso del quarto uomo), la Repubblica Ceca può tirare un sospiro di sollievo e festeggiare il primato nel gruppo D; Croazia, invece, con l'acqua alla gola e condannata a vincere con la Scozia per sperare negli ottavi di finale. 

Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.