Per l’Italia ci sarà il Belgio: Portogallo battuto 1-0

Un gol di Thorgan Hazard su dormita di Rui Patricio permette ai Diavoli Rossi di raggiungere gli Azzurri ai quarti di finale. Lusitani fermati dal palo

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(217 articoli pubblicati)

A Monaco di Baviera sarà Belgio - Italia. All'Estadio de la Cartuja di Siviglia, i Diavoli Rossi battono per 1-0 i campioni d'Europa in carica del Portogallo, non senza soffrire, e si qualificano per la seconda volta di fila ai quarti di finale degli Europei. Partita caratterizzata dal gran caldo, cosa che ha condizionati i ritmi blandi delle due squadre, anche se nel finale il Belgio ha rischiato in più di un'occasione di doversela giocare ai tempi supplementari. Il Portogallo ha pagato uno scarso feeling con il gol (numerose le topiche offensive di uno sconclusionato Diogo Jota) e il palo colpito nel finale da Raphael Guerreiro grida vendetta. Il Belgio ha giocato prettamente di rimessa, provando a sfruttare l'inventiva di E. Hazard e De Bruyne e lo strapotere fisico di Lukaku, tattica che ha pagato anche grazie all'ottima prova del terzetto difensivo. L'unica nota stonata per i belgi riguarda gli infortuni occorsi a De Bruyne e ad E. Hazard, usciti anzitempo dal campo: se per il fantasista del City, qualche speranza che possa recuperare dalla botta alla caviglia c'è, lo stesso non si può dire per il guaio muscolare che ha colpito nel finale l'esterno del Real Madrid. 

Passando alla cronaca della partita, Fernando Santos si gioca a sorpresa la carta Joao Palhinha davanti la difesa al posto di Danilo Pereira, Diogo Jota in attacco ancora preferito a Joao Felix, Joao Moutinho al posto di Bruno Fernandes in mediana e Diogo Dalot al posto di Semedo come terzino destro. Martinez risponde rispolverando l'esperto Vermaelen al centro della difesa insieme ad Alderweireld e Vertonghen per assicurare maggiore copertura. Infatti, la partita la condurrà essenzialmente il Portogallo, che inizia a rendersi pericoloso dalle parti di Courtois già al 6' con lo strappo di Renato Sanches a premiare l'inserimento di Diogo Jota, il quale, da posizione ottimale, schiaccia troppo la conclusione facendola finire larga. Al 25', è Ronaldo, il capocannoniere dell'Europeo con 5 gol in 3 partite, a salire in cattedra con un calcio di punizione dalla lunga distanza ben respinto da Courtois. Al 37', arriva, finalmente, la risposta del Belgio affidata a Meunier che, dopo uno scambio con De Bruyne, tenta un'esterno destro da fuori area che per poco non s'infila sotto l'incrocio dei pali. Al 42', si sblocca la partita: Meunier recupera un pallone vagante al limite dell'area e lo appoggia a T. Hazard che controlla e calcia secco con il destro; il pallone assume una strana traiettoria, ma Rui Patricio è poco reattivo e si fa beffare in maniera ingenua, permettendo al Belgio di passare in vantaggio.

Andati all'intervallo sul punteggio di 1-0, il Belgio inizia a chiudersi in difesa e a sperare nella gloria in contropiede, mentre il Portogallo inizia ad attaccare a spron battuto nel tentativo di rimettere in discussione la qualificazione ai quarti. Al 58', è ancora Diogo Jota pericoloso, ben imbeccato da Ronaldo al centro dell'area, ma la girata dell'attaccante del Liverpool termina alta di poco. Al 63', arriva la risposta in contropiede del Belgio affidata a Lukaku, il cui tentativo da fuori area sfiora l'incrocio. Fernando Santos, a questo punto, mette in campo l'artiglieria pesante con gli ingressi di André Silva, Bruno Fernandes e Joao Felix. All'82', sul corner battuto proprio da Bruno Fernades, Ruben Dias impegna Courtois con un ottimo riflesso su un suo colpo di testa da posizione ravvicinata. All'83', una corta respinta di Vermaelen libera al tiro dal limite Raphael Guerreiro; Courtois è battuto, ma il palo dice di no al terzino franco-portoghese. All'88', Courtois salva ancora sulla conclusione ravvicinata in allungo di André Silva, mentre al 95', Joao Felix manca di poco il bersaglio con un rasoterra dal limite su sponda di Ronaldo. Le ultime occasioni prima della resa portoghese e della rabbia di Ronaldo al triplice fischio.

Belgio avanti con sofferenza e prenota l'Italia; Portogallo costretto ad abdicare con molti rimpianti.  

Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.