Empoli è l’isola felice che c’è

La società toscana festeggia il ritorno in massima serie dopo due anni e si dimostra ancora una volta essere un esempio da seguire

di Leandro Malatesta
Leandro Malatesta
(152 articoli pubblicati)

"Di tutte le isole deliziose, l’Isolachenoncè è la più accogliente e la più stabile, non troppo grande né articolata, e tra un’avventura e l’altra non corre molta distanza, anzi, è deliziosamente compatta."

Forse basterebbe Peter Pan per descrivere quello che l'Empoli rappresenta per il pianeta calcio.

La società toscana restituisce di se stessa l'immagine di un'isola felice in cui si può fare sport in maniera costruttiva, oculata e senza isterismi tipici della frenesia in cui il calcio attuale sembra vivere.

Il recentissimo ritorno in serie A dimostra come il lavoro di programmazione quotidiana sia indispensabile per costruire il presente ed il futuro.

In questa stagione la decisione di puntare sul giovane Alessio Dionisi come allenatore si è rivelata vincente. Dionisi ex allenatore di Venezia ed Imolese per quello che ha seminato e raccolto in questa stagione sembra proprio in un prossimo futuro destinato a potersi inserire nel solco di allenatori che partiti da Empoli sono riusciti poi ad arrivare molto lontano (Spalletti, Sarri ad esempio).

Spendendo decisamente meno di altre avversarie dirette per la promozione la squadra azzurra è stata costruita con un insieme di giovani e giocatori d'esperienza riuscendo così a puntare su ragazzi in prestito da altri club e acquisizioni dirette.

La "freschezza" di Nikolaou, Parisi, Zurkowski, Bajrami unita alle storie di "riscatto" di La Mantia, Stulac, Mancuso, Romagnoli sono alcune dei "colori" sulla tavolozza del "pittore" Dionisi.

Fabrizio Corsi in veste di presidente ha da anni messo la propria lungimiranza al servizio di un territorio intero. Empoli è assieme al Lecce la squadra che in questi ultimi venti anni ha conquistato più promozioni in massima divisione, senza dimenticare il fatto che essa è una delle poche società sportive ad aver frequentato stabilmente la A senza essere città rappresentante anche di capoluogo di provincia con gli annessi di una situazione ancor meno di "realtà provinciale" nel vero e più genuino e profondo significato.

Ma Empoli vuol dire anche impegno nel calcio femminile con la sezione "ladies" fondata nel 2016 e che attualmente milita in serie A risultato anche questo di una gestione ispirata e rivolta sempre all'avvenire.

Forse il segreto di tutto ciò sta proprio nelle parole del personaggio creato da James Matthew Barrie visto che per Peter è necessario fare pensieri dolci e meravigliosi. "Saranno loro a sollevarvi in aria".

Fonte: l'autore Leandro Malatesta

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.