Champions League: Monaco scansati che passa lo Shakhtar di DeZerbi !

Sono gli ucraini a vincere la doppia sfida coi monegaschi di Kovac   e si meritano l'accesso ai gironi , gioia incontenibile con doppia rimonta all'extra time

di Luca Sala
Luca Sala
(279 articoli pubblicati)

Roberto de Zerbi e' davvero un predestinato della panchina e dopo stasera zittisce gli ultimi scettici ma soprattutto  risponde da par suo a coloro che lo ritenevano ingrato per aver  "abbandonato"il Sassuolo .

Diciamolo una buona volta con onesta' sportiva prima che intellettuale: gli Emiliani non rappresentavano    squadra ne' tantomeno societa' adatte all'inesorabile  sua carriera in ascesa , specie dopo la dipartita dell'inimitabile Commendator Giorgio Squinzi. 

Non parlerei di irriconoscenza,semmai di una scelta assolutamente coraggiosa  in linea col personaggio giustamente ambizioso in virtu' dei propri non comuni mezzi.

Definirlo il miglior allenatore della sua generazione e' doveroso per quanto dimostrato sul campo, valorizzzatore come nessun altro prima  di Berardi e Locatelli  ,le punte di diamante del suo impianto di gioco fatto di idee e schemi di primissimo livello.

Lo paragonerei tranquillamente a Pep Guardiola, di cui  e' fervente estimatore, ricambiato dallo stesso mago catalano notoriamente legato all'ambiente bresciano di qualita' da sempre. Va da se' ci sia  feeling tra coloro che parlano la stessa lingua sopraffina,  in questo specifico caso  ulteriormente rafforzata da solide affinita' elettive per la gioia di chi ama il bello del calcio.

L'Europa che conta rappresenta l'habitat a  misura  del tecnico bresciano perfettamente a suo agio nella solida' realta' ucraina fatta certamente di denaro quanto dei  molti ed  ottimi giocatori di scuola brasiliana  in rosa fin dagli albori col volpone della panchina Mircea Lucescu ,  le giuste pressioni non lo spaventano di certo , sapra' essere all'altezza a cominciare dal campionato .

In definitiva e' un bene per il nostro calcio che dopo L'Atalanta del Messia Gasperini tocchi al suo miglior discepolo predicare cotanto  verbo calcistico  al pari dell'apostolo Roberto Mancini con l'Italia.

Dall'Olimpo degli Invincibili   dov'e' collocato gode  di gusto Arrigo Sacchi  ,il vero creatore di tutti loro ,felice di rivedere il calcio  ben giocato che predica da sempre. 

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

2
2 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. SportsMan - 3 settimane

    Averne di allenatori così,senza raccomandazioni o passato da giocatori,con la sola forza delle loro idee

  2. SportsMan - 3 settimane

    Che dire di più e meglio, tutta la stampa che conta esalta questo tecnico

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.