Chelsea oh yes! E’ tornata la swinning London blues sul tetto d’Europa

Gli uomini del  piccolo sergente di ferro Tuchel hanno la meglio sull'impotente e   disorientato Pep Guardiola e sollevano con pieno merito la Champions League

di Luca Sala
Luca Sala
(252 articoli pubblicati)

L'immagine cult della serata lusitana e' quella di Guardiola  con salivazione azzerata che si passa  freneticamente la lingua tra le labbra incapace di proferir parola, praticamente ko in piedi.

Ormai la partita  appariva segnata sebbene mancasse almeno mezz'ora -piu' 7 minuti -assegnati come legittimo recupero   per la prolungata  interruzione di gioco in seguito alla terribile musata del capitano  City  De Bruyne   costretto ad uscire al limite dello svenimento  .

Del resto l'arbitro iberico Lahoz pareva aver smarrito  dall'inizio il fischietto  favorendo un gioco fin troppo maschio che finiva inesorabilmente col galvanizzare  gente decisa come Rudiger, James e Kante' tutti in maglia blues ovviamente. Saltavano letteralmente in aria  al  loro cospetto i pesi piuma   Bernardo Silva, Mahrez  & Sterling  incautamente schierati all'unisono dal supponente tecnico catalano del Manchester City mai cosi' ridimensionato come ieri dal robottino teutonico Tuchel.

Il vero capolavoro pero' e' tutto del  suo presidente Abramovic  tornato a spendere come agli sfolgoranti e vincenti    esordi mettendogli a disposizione una batteria di giovani assoluti fuoriclasse come il match winner Havertz,  oltre a gente del calibro sopraffino di Pulisic, Timo Werner e  Mason Mount, forse il miglior talento britannico piu' di Foden.

In definitiva hanno vinto i migliori non gli sfavoriti , la lezione che traggo e' semplice: non basta il palleggio e l'ossessione fine a se stessa di schemi portati all'eccesso piu' che tirare in porta , mentre la vittoria e' garantita  dalla   manovra essenziale di gente  dalla mente fresca e veloce come Jorginho capace di scientifici  lanci verticali   solamente da spingere in rete, come il Liverpool di Klop insegna  tutto il  contrario dei Citizens insomma.

Piange inesorabilmente la citta' di Manchester , da sempre la piu' brutta d'Inghilterra , dopo la doppia sconfitta europea delle sue  povere squadre ,allo United in Europa League si accoda mestamente il City in Champions per il piu' atroce finale degno di Nightmare mentre si furoreggia nella vera capitale che era e resta Londra,non solo nel football. 

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.