Cambiare modulo per cambiare il Milan (Parte II)

Il 3-5-2 non sta dando i frutti sperati, è l'ora di cambiare, la miglior difesa è l'attacco? (continuazione)

di Ciro Balestrieri
Ciro Balestrieri
(59 articoli pubblicati)
3-4-3

Il 3-4-3 è di gran lunga il modulo più spregiudicato, ma se si vuole mantenere la difesa a 3 per poter mettere a proprio agio Bonucci è la miglior soluzione. I difensori rimarrebbero invariati, mentre a centrocampo e in attacco si vedrebbero due scenari distinti, uno più moderato ed un altro molto offensivo. Per la maggior parte dei componenti avremmo come centrali Biglia e Kessié e sulla destra Conti (ora infortunato, giocherebbe Abate) e in avanti Suso sulla destra e Kalinic al centro. Come esterno sinistro possono esserci Rodriguez o Bonaventura e in appoggio al croato uno tra Çalhanoğlu, Bonaventura e Andrè Silva. Con Rodriguez esterno e Bonaventura davanti la  compagine sarebbe più compatta mentre con Bonaventura a centrocampo e l’attaccante portoghese al fianco del condor lo schieramento sarebbe estremamente offensivo. In entrambi i casi la squadra avrebbe un peso molto superiore in attacco ed è consigliabile tale modulo contro club di bassa classifica e/o per ribaltare un risultato momentaneo. Nel 4-3-3 invece si passerebbe alla difesa a 4 con Bonucci centrale inamovibile al fianco di Romagnoli o Musacchio, terzino destro Conti e sinistro Rodriguez o Musacchio. In regia Biglia con accanto il nigeriano e uno tra Bonaventura e Çalhanoğlu, e in attacco i soliti Suso e Kalinic con Bonaventura o Andrè Silva. Anche qui con il turco in mediana e Bonaventura in attacco si ottiene una squadra più equilibrata, con Jack affianco di Biglia e Silva con Kalinic si ha un atteggiamento molto più offensivo. Entrambi i moduli a prescindere dall’utilizzo degli interpreti darebbero un maggiore peso in avanti alla squadra permettendole di creare molte più azioni da goal e quindi di schiacciare l’avversario e subire meno. Si può sintetizzare tutto il ragionamento nella celebre frase “l’attacco è la miglior difesa”. Spetta al tecnico rossonero mettere in atto una di queste disposizioni per migliorare il gioco della squadra. Il Milan affronterà nelle prossime gare società di medio-bassa classifica e potrebbe essere il momento per provare nuove soluzioni per uscire da un periodo negativo.

4-3-3
Fonte: l'autore Ciro Balestrieri

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.