Tutti pazzi per De Paul… è già derby Milan-Inter per gennaio.

Conosciamo meglio il diez dell'Udinese: dalle strade di Sarandì all'esordio con la Seleccion. Ora Rodrigo fa gola alle big di Serie A, ma il prezzo è da paura.

di Stefano Masini
Stefano Masini
(19 articoli pubblicati)
Chievo Verona v Udinese - Serie A

E' ormai sotto gli occhi di tutti: De Paul sta disputando una stagione coi fiocchi e si sta dimostrando sempre più leader di un'Udinese che dall'addio di Totò Di Natale non è più la stessa. 6 gol e 3 assist in questo primo scorcio di campionato e, se pensiamo al fatto che i friulani hanno segnato in totale 13 reti, appare ancora più chiaro quanto questa squadra sia De Paul-dipendente. Che l'argentino avesse numeri da campione lo si sapeva già da tempo, ma mai come ora il ragazzo era riuscito a dimostrare tutto il suo potenziale. Ad Udine sembrerebbe aver trovato finalmente la sua dimensione. Quello che non tutti sanno è che il suo primo approccio col calcio europeo aveva lasciato più di qualche perplessità. Ripercorriamo la sua carriera...

Rodrigo De Paul nasce nel 1994 a Sarandì, in provincia di Buenos Aires. Giovane promessa, esordisce appena maggiorenne in Primera Division Argentina con il Racing Avellaneda. Due buone stagioni gli permettono di attirare su sé stesso gli occhi del Valencia, che lo acquista per 6,5 milioni di euro. L'esperienza spagnola rappresenta però il picco più basso della sua carriera: alla prima apparizione con la maglia della sua nuova squadra subentra in un Siviglia-Valencia e si procura un cartellino rosso nel giro di 63 secondi. Chiamato in causa sempre meno, De Paul finisce nel dimenticatoio del Mestalla e nel mercato di riparazione del 2016 viene addirittura rispedito al mittente tramite la formula del prestito. Cambia tutto quando sei mesi più tardi il Valencia decide di liberarsi definitivamente del cartellino dell'argentino; l'Udinese, disposta a dare fiducia a De Paul, riesce a portarselo a casa per soli 3 milioni di euro. Questa volta la nuova avventura inizia bene: pur perdendo nell'incontro di Tim Cup contro lo Spezia, De Paul apre le danze per quello che sarà il 2-3 finale. E se le prime due annate in bianconero sono state leggermente singhiozzanti, questa sembra proprio essere la stagione della consacrazione per lui. Non a caso, a coronamento dei progressi del trequartista è anche arrivata la chiamata del commissario tecnico dell'Albiceleste Lionel Scaloni, che lo scorso 11 ottobre lo ha schierato nell'undici titolare per l'amichevole Iraq Argentina 0-4

Questo Rodrigo De Paul era quello di cui l'Udinese e la piazza di Udine avevano bisogno. Ma chissà per quanto ancora i tifosi friulani potranno goderselo... Eh già, perché il mercato di gennaio è alle porte e tutto può succedere. Il giocatore è fresco di rinnovo fino al 2023, ma questo non fermerà l'assalto delle big del nostro calcio. Datato l'interesse del Napoli di Aurelio De Laurentiis, più recente quello di Inter e Milan che si preparano all'ennesimo derby. La famiglia Pozzo riconosce il potenziale economico dell'operazione e di conseguenza non chiude porte in faccia a nessuno, ma fissa la base d'asta: 30 milioni di euro (si tratterebbe di una plusvalenza monstre del 1000%!).  Staremo a vedere se nel destino del fantasista argentino ci sarà veramente Milano; e se sarà così... sponda nerazzurra o rossonera?

Udinese v AS Roma - Serie A
Fonte: l'autore Stefano Masini

DI' LA TUA

2
2 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

  1. Jack Sparrow - 2 anni

    Io dico che sarà il successore di Chiesa alla Fiorentina…troppo presto per vederlo in una big.
    Anche nella passata sessione di mercato era stato avvicinato alla viola, ma solo se sarebbe partito Chiesa.

    1. stefano.masini - 2 anni

      Secondo me allo stato attuale ha tutte le carte in regola per giocarsi il posto anche nelle migliori squadre del campionato. Un salto di qualità così importante però non è mai facile e nel caso dovesse concretizzarsi mi auguro non si bruci. Se invece dovesse restare ad Udine spero si confermi a questi livelli.

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.