Il pagellone del calciomercato di Serie A 2021/22 (parte 1)

Come si sono rinforzate le 20 protagoniste della massima serie all'indomani delle prime due giornate di campionato

di Stefano Boffa
Stefano Boffa
(217 articoli pubblicati)

Il campionato di Serie A 2021/22 è cominciato il 21 agosto, ma il calciomercato ha avuto termine "soltanto" il 31 agosto. Nonostante si siano già giocati i primi due turni, le squadre hanno ultimato le operazioni di entrata e di uscita nel mentre si consumava la sosta per le Nazionali. Quanto si presenteranno cambiate le 20 protagoniste rispetto non solo alla stagione passata, ma anche rispetto alle due giornate di campionato già giocate? Ecco di seguito il pagellone di questa sessione estiva di calciomercato.

ATALANTA: Al solito, la Dea si è mossa con oculatezza, spendendo e vendendo il giusto. Le partenze dolorose sono state quelle di Gollini e Romero, entrambi finiti al Tottenham, ma i loro sostituti, Musso e Demiral, sono di comprovato spessore. Il centrale difensivo turco può trovare in Bergamo il giusto ambiente per riscattarsi dalle stagioni difficili passate alla Juventus. L'infortunio di Hateboer e la partenza di Ruggeri hanno portato agli acquisti di Pezzella dal Parma e di Zappacosta dal Chelsea per rinforzare le fasce, già abbondantemente competitive con Gosens e Maehle. Le permanenze di Muriel, Duvan Zapata e Ilicic, oltre che del tecnico Gasperini, sono una prova di forza importante per una realtà di provincia come l'Atalanta che ha voglia di rimanere nel calcio che conta, mentre i colpi in prospettiva di Lovato e Koopmeiners indicano anche una certa voglia di rinnovamento. Insomma, la società del presidente Percassi sa quello che vuole e non ha intenzione di smettere di sognare in grande. Voto 7.

BOLOGNA: Chi si aspettava il salto di qualità da parte del Bologna in questa stagione, sicuramente rimarrà deluso. Certo, le permanenze di Soriano, Orsolini, Barrow e Svanberg danno fiducia sulla bontà del progetto allestito dal ds Sabatini, ma si ha la netta sensazione che la qualità della rosa sia rimasta pressoché invariata rispetto alle scorse stagioni e non è una notizia per forza positiva. In più, sono andati via tasselli importanti come Tomiyasu (direzione Arsenal) e il sempreverde Rodrigo Palacio (Brescia): mentre il "Trenza" è stato sostituito con un giocatore di sicuro affidamento come Arnautovic, lo stesso non lo si può dire per il jolly difensivo giapponese, sostituito con Bonifazi che non ha la stessa duttilità del suo predecessore. Inoltre, Theate e il figlio d'arte Van Hooijdonk sono delle scommesse la cui efficacia è tutta quanta da dimostrare. Mihajlovic è costretto di nuovo a navigare a vista verso l'ignoto, sperando di riuscire a mantenere i livelli visti nelle scorse stagioni, ma la sensazione di stasi qualitativa è sempre più concreta. Voto 6-.

CAGLIARI: I mercati roboanti delle scorse stagioni lasciavano presagire una certa ambizione europea dalle parti del capoluogo sardo, ma gli sforzi del presidente Giulini non sono stati ricompensati dai risultati, sempre più deludenti. La salvezza agguantata nelle ultime giornate dopo una rimonta drammatica non ha reso giustizia ad una rosa costruita per ben altri obiettivi, cosa che ha scoraggiato non poco la dirigenza cagliaritana in vista di questa stagione. Via Nainggolan e Simeone, dentro Strootman e Keita Balde a dare manforte a Nandez e Joao Pedro. Ad affiancare Godin in difesa ci sarà Martin Caceres, che va ad arricchire la folta colonia uruguaiana in Sardegna e copre il vuoto lasciato dal deludente Klavan. Grassi e Dalbert completano il quadro. La permanenza di Cragno è un segnale della voglia del Cagliari di uscire dal pantano della lotta salvezza per tentare il salto di qualità, ma la partenza del team allenato da Semplici non è stata di certo facile (1 punto in 2 partite con Spezia e Milan). Servirà evitare i patemi della scorsa stagione avuti sotto la gestione di Di Francesco per vedere un Cagliari da parte sinistra della classifica. Magari sperando anche in un Gaston Pereiro più decisivo e nel vivo rispetto alle ultime stagioni. Voto 6.   

Fonte: l'autore Stefano Boffa

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.