All’Atalanta torna di gran moda il tricolore, evviva il made in Italy!

Non sembra vero snocciolare la prossima formazione della DEA fatta di giocatori italiani,dopo Pezzella ecco Lovato a rinforzare come si deve la squadra

di Luca Sala
Luca Sala
(279 articoli pubblicati)

Mi piace un sacco quello che sembra un ritorno di fiamma alle origini del calcio che fu in casa Atalanta BC, con Gasperini ma non solo.

Impossibile dimenticare che l'unico trofeo vinto ,vale a dire la Coppa Italia 1963 ,se lo passarono di mano in mano giocatori in larga parte bergamaschi che sul campo comunicavano tra loro addirittura in stretto dialetto orobico .

Da sempre fatti in casa i ragazzotti di Zingonia si mettevano in mostra in prima squadra per poi troppo spesso spiccare il volo nelle squadre metropolitane ,Juventus su tutte.

Senza fare troppo il nostalgico ammetto che mi piacerebbe rivedere giocatori nostrani, quelli buoni s'intende, riproposti nella Dea stellare dei nostri giorni, soprattutto perché potrebbero contare su Gasperini, il miglior Maestro possibile per la loro formazione ed esplosione.

Forse nei piani alti societari hanno finalmente compreso come il marchio di Bergamo sia più efficace se fatto dello stile italiano tornato vincente con la Nazionale del Mancio, di fatto un clone del tecnico piemontese che siede sulla panchina nerazzurra da un lustro .

Ecco che l'ultimo arrivato Mattia Lovato dal Verona dell'amico Juric rappresenta la soluzione migliore per sostituire Romero ma non solo, così come Pezzella arrivato dal Parma è  difensore duttile ed instancabile come piace al Gasp.

Bene così, spero prosegua questo nuovo corso in casa Atalanta ma pure a livello nazionale, è più bello giocare e vincere affidandosi anche e soprattutto ai tanti italiani di qualità con tanta voglia di emergere che popolano il nostro professionismo. 

Fonte: l'autore Luca Sala

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.