Juan Roman Riquelme, idolo della Bombonera

24 GIUGNO 1978 A SAN FERNANDO  NASCE IL " GIOCATORE "

di Gaetano Loffredo
Gaetano Loffredo
(13 articoli pubblicati)
Juan Riquelme Geremi

Ci sono giocatori e giocatori, ma lui era il "giocatore". Considerato dagli esperti il più forte trequartista argentino mai esistito. Scoperto dagli osservatori dell'Argentinos Juniors, nel 1995 Roman è in procinto di trasferirsi al River Plate, ma sarebbe stato totalmente rinnegato dalla sua famiglia, perché i colori degli xeneizes (Boca junior) venivano prima di ogni altra cosa al mondo.

RIQUELME DEBUTTA IL 10 NOVEMBRE 1996, ma il suo primo goal arriva 3 partite dopo.

Numero dieci puro e le sue giocate incantano a tal punto che i paragoni col Pibe de oro si sprecano.

Il 25 ottobre 1997 il calcio mondiale sancisce il passaggio di consegne, al minuto 46 , in un superclasico infuocato, allo stadio "Monumental", Maradona viene sostituito dal giovane Roman. Da quel momento la sua classe infinita incanterà il pubblico più caloroso Argentino, quello azul y oro della Bombonera.

La partita delle partite fu contro il Real Madrid nella finale intercontinentale del 28 novembre a Tokyo, Riquelme fu il migliore in campo e i tifosi xeneizes erano ai piedi del nuovo Dio del calcio.

OMBRE A BARCELLONA 

Unica stagione al Barcellona, che nonostante le sue 42 partite e 6 gol non riuscì a legare con l'ex allenatore blaugrana Van Gaal. La stagione successiva passa al Villareal e in Andalusia incanta il pubblico del madrigal portando il "sottomarino giallo" sino alla finale di Champions League nella stagione 2005/2006 . 

Al minuto 88 della semifinale contro l'Arsenal, Riquelme sbaglia il rigore decisivo e da quel momento qualcosa si incrinò nel suo rapporto con il tecnico Pellegrini.

RITORNO ALL BOMBONERA.

Nel gennaio 2008 torna a vestire la maglia del Boca deliziando tutti gli appassionati di calcio con gol spettacolari e giocate incredibili. Il 12 dicembre, emozionando il mondo, dice addio alla Bombonera, mentre nell'estate del 2015 dirà definitivamente addio al calcio indossando i colori della sua prima maglia, quella dell'Argentinos juniors.

Roman è stato l'ultimo numero 10. Classe e la sua eleganza erano sopra ogni logica.

Fonte: l'autore Gaetano Loffredo

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.