Playoff Nba: per il momento tutto Phila liscio

I 76ers battono i Miami Heat 128 a 108 e volano sul 2-1 nella serie. Belinelli protagonista assoluto

di Edoardo Gori
Edoardo Gori
(125 articoli pubblicati)
21 sul tabellino

Doveva essere una partita incentrata sulle due difese, alla fine è stata una grande esibizione per entrambi gli attacchi, almeno fino al terzo quarto, quando uno dei due s'è inceppato e l'altro ha preso il volo. 

Si può riassumere più o meno così gara 3 del primo dei playoff Nba tra Miami Heat e Philadelphia 76ers, serie che fin dall'inizio si preannunciava spettacolare e che non sta deludendo per niente le attese. Alla fine all'American Airlaines Arena è finita 128-108 con Philadelphia che torna avanti nella serie playoff. Se tre giorni fa a fare la differenza nell'ultimo e decisivo quarto fu Dwayne Wade, questa volta la stella di Miami non riesce a brillare pienamente e lascia il palcoscenico al rientrante Joel Embiid, 23 punti con due canestri nel finale da fantascienza, e a Ben Simmonds che mette a segno una doppia doppia (19 punti e 12 rimbalzi). Tolti un paio di allunghi di entrambe le squadre, la gara è stata incerta sino agli ultimi 12 minuti di gioco, quando i fuoriclasse dei Sixers hanno messo la quinta. Ma la vittoria non è stata solo merito di Embiid e Simmonds, anzi: prestazione da incorniciare anche per Marco Belinelli, autore di 21 punti e di una prestazione da vero leader, e per un superbo Dario Saric, sempre più cecchino dai 3 punti. 

Per i padroni di casa non è bastato un super Justise Winslow, anche lui in doppia doppia, e un Goran Dragic da 23 punti. Assente ingiustificato Hassan Whiteside, falloso eccessivamente in difesa e quasi impalpabile (solo 5 punti) in fase offensiva, mentre Dwayne Wade ha patito le fatiche di gara 2 e si è fermato a quota 8

Dopo tre gare Phila pare essere in leggero vantaggio sui rivali di Miami, però mai dare per vinti la banda di coach Spoelstra. L'allenatore di origine filippine ha spesso tirato fuori dal cilindro soluzioni impensabili e la squadra se riesce a costruire tiri puliti è un pericolo per tutti (vedere la grande abilità dietro l'arco dei vari Ellington, Richardson e Olynyk). Rimane però il fatto che dall'altra parte Embiid e Simmonds appaiono di un altro pianeta, e se poi a loro si aggiungono Ilyasova, Saric e un Beli così...Per il momento tutto Phila liscio, ma nei playoff Nba l'epilogo scontato deve ancora essere inventato.

Fonte: l'autore Edoardo Gori

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.