Intervista a Pasquale Vurchio (prima parte)

Il Covid-19 ha messo in ginocchio l'intera filiera del settore salute e benessere, che prima della pandemia generava un introito di 10 miliardi di euro annui

di Fabio Faiola
Fabio Faiola
(75 articoli pubblicati)
Palestra Gold Gym Roma

Pasquale Vurchio è un esperto personal trainer certificato ISSA, tecnico Csain-Coni, responsabile della formazione di istruttori qualificati e socio amministratore di una bella ed attrezzatissima palestra nella capitale, denominata Gold Gym Roma. Come tutti i gestori di palestre, ha vissuto (e sta vivendo) sulla propria pelle il dramma del virus, che in 12 mesi ha distrutto ogni certezza economica e lavorativa nell'intero pianeta. Attraverso di lui cerchiamo di capire tutte le criticità che il settore  sta patendo.

C'è  qualcosa che consiglierebbe al governo per venire maggiormente incontro  alle esigenze  dei  gestori di palestre e piscine?

La prima cosa che consiglierei al governo è  che a capo del ministero dello sport e delle politiche giovanili, ci sia qualcuno che dello sport se ne intenda per davvero, ma non solo come sportivo-atleta praticante o che abbia praticato in passato, ma qualcuno che sappia cosa si intende per management sportivo. Cosa che, stando alle previsioni, nemmeno col nuovo governo Draghi, avverrà. 

Dall'inizio della pandemia ad oggi, quanti incassi ha perso?

Dall'inizio della pandemia è passato ormai un anno, i danni sono enormi. Per una struttura di medie dimensioni come la mia palestra, ci sono mancati incassi per 100-150 mila euro, figuriamoci per le strutture più  grandi. I ristori sono stati del tutto insufficienti. Si sono basati sui canoni di affitto, ma una palestra ha ben altri costi. Nulla è  stato fatto per sospendere gli oneri delle bollette luce- gas e acqua, che sono continuate ad arrivare, anche se eravamo chiusi, oltre ad altre incombenze: alcune palestre hanno macchinari in leasing o noleggio, rate con le banche ecc, e nulla di tutto ciò  è  stato sospeso.

Dell'ultimo decreto cosa la convince e cosa no?

Il precedente ministro  Spadafora, ha fatto molto per lo sport di base e ha provveduto ai ristori per i lavoratori delle palestre, anche se, a mio avviso, le modalità e gli importi sono stati dati in maniera generica senza tener conto delle differenze di retribuzione in essere al momento delle chiusure, cosicché alcuni lavoratori hanno ricevuto molto di più  di quello che normalmente avrebbero percepito, per altri, invece, l'esatto  contrario.

Quanti anni ci vorranno per riprendere la gestione della sua struttura?

La ripresa sarà  molto dura, già  dopo la prima chiusura, le persone che si sono riaffacciate in palestra sono state il 50% in meno rispetto alla normalità, c'è  chi ha preferito aspettare per la paura di una nuova chiusura, chi per paura dei contagi, e chi ha rinunciato per problemi economici. Secondo le direttive del Ministero, ma anche per una nostra coscienza (parlo a nome di tutte le palestre), sono stati emessi dei voucher per recuperare i periodi non usufruiti durante la chiusura, e questo ha portato un ulteriore danno economico per noi, in quanto la struttura era aperta a pieno regime, con tutti i costi connessi, oltre ai nuovi costi per le sanificazioni, ma tra l'afflusso ridotto e i periodi da far recuperare, è  stato lavorare in totale perdita. Credo che la stessa cosa ci aspetti per la prossima apertura; comunque ci vorranno almeno 2- 3 anni per la ripresa delle normali attività, virus permettendo. 

Cosa poteva o potrebbe fare il governo?

Per primo bloccare i costi fissi delle utenze,  almeno per un anno, bloccare gli affitti per le palestre che hanno in locazione una struttura, del resto i ristori fin qui dati, sono serviti a pagare i proprietari delle mura, contenti loro, ma a noi cosa rimane? I ristori agli istruttori dovrebbero essere parametrati a seconda del contratto in essere.

L'intervista continua con la seconda parte.

Pasquale Vurchio
Fonte: l'autore Fabio Faiola

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.