Calcio donne, Pomigliano in A: seconda promozione di fila per Massa

La figlia del compianto ex calciatore del Napoli bissa il successo ottenuto lo scorso anno con le azzurre

di Davide Maddaluno
Davide Maddaluno
(22 articoli pubblicati)

Prosegue a ritmo spedito l'ascesa del calcio femminile in Italia, anche e soprattutto grazie alle storie di realtà che con la politica dei piccoli passi hanno scalato la montagna fino ad arrivare alla vetta più alta. E' il caso del Pomigliano, lunga tradizione tra la vecchia Serie C e D tra i maschi, che nel giro di due anni si è ritrovata dalla terza divisione rosa alla A. Una progressione inarrestabile quella del club caro alla famiglia Pipola che ha investito su giovani talenti del territorio unite a giocatrici, anche straniere, di comprovata esperienza. Tra le grandi protagoniste della cavalcata finale c'è anche Azzurra Massa, figlia del compianto ex campione del Napoli Peppe. Una stagione particolare quella vissuta dall'intraprendente atleta napoletana che dopo la promozione in massima serie proprio con le "tartarughine" di Carlino, si è ritrovata senza squadra per poi ripartire da Perugia in cadetteria. Durante il mercato invernale poi la scelta vincente, riavvicinarsi a casa e sposare il progetto Pomigliano coronando così il sogno della seconda promozione di fila.  Volere è potere, lei ne è l'esempio calzante:

"Se mi avessero detto che quest'anno avrei vinto un altro campionato e per la seconda volta ottenuto la promozione in serie A, non ci avrei creduto, non mi sarebbe nemmeno venuto il pensiero - confida Azzu - Dopo aver lasciato Napoli , dopo aver avuto delle difficoltà nel trovare squadra, nel trovare fiducia soprattutto in me, nel ritrovare il mio pieno potenziale, avevo sicuramente altri pensieri ma avevo in testa solo un obiettivo: raggiungere la Serie A  .Ho Ricominciato a settembre sempre con la stessa voglia, determinazione e soprattutto con il cuore desiderando di migliorarmi sempre di più,  di fare quel salto in più che magari mi avevano potuto levare l'hanno precedente e con il pensiero di quando entro in quel campo: dimostrare, in primis a me stessa, che fossi in grado di meritare quella categoria e metterlo sotto gli occhi a chi non ha creduto in me.  Ho iniziato a Perugia e comunque nonostante tutto se mi guardo indietro dico : “Azzu hai fatto la scelta migliore in quel momento” , ho dato il mio contributo, è stato il mio trampolino di lancio e sono arrivata qui a Pomigliano grazie alla loro chiamata e alla loro fiducia, mi sono nuovamente esposta a pressioni, a giocatrici che hanno giocato in Serie A e che nel loro piccolo hanno la loro esperienza e che come me avevano un unico obiettivo. Sinceramente in questo momento altre parole sarebbero superflue perchè per fortuna sono i fatti a parlare.  Nessuno credeva in noi, zitte con lavoro e concentrazione siamo arrivate a conquistare quanto desideravamo. Questa promozione rispetto all'anno scorso me la sento addosso: ci abbiamo pensato, ci abbiamo provato e ce l'abbiamo fatta. Vincere sul campo ha tutto un altro sapore. Ora posso finalmente urlare: "Serie A, stiamo arrivando".  Vorrei dedicare questo traguardo soprattutto a mio papà che dall'alto mi ha sostenuta e trascinata al successo". 

Fonte: l'autore Davide Maddaluno

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.