Pallanuoto, i successi di Savona e Verona al femminile chiudono l’anno

Disputati altri due recuperi dopo lo spettacolo della Champions. Durante le feste spazio alle Nazionali

di Davide Maddaluno
Davide Maddaluno
(39 articoli pubblicati)
Adele Esposito

Una gara al maschile e una al femminile chiudono il tormentato 2020 della Pallanuoto ai massimi livelli nazionali. Ma l'antipasto dei due recuperi è stato sicuramente più gustoso, quello offerto dalla Champions che ha visto le tre formazioni italiane dar spettacolo e proiettarsi con fiducia agli step successivi della competizione per club più appetita a livello continentale che mettono in palio i pass per le final eight di Hannover. A Ostia la Pro Recco fa tre su tre superando in grande stile Marsiglia, Ortigia nel derby e Spandau. Alla prima apparizione ufficiale nella kermesse, la compagine siciliana si fa rispettare uscendo a testa altissima dalle sfide con liguri e Olympiacos e superando al termine di una splendida prestazione il Marsiglia. Una vetrina che ha messo in luce oltre ai soliti noti anche giovanissimi talenti come gli aretusei Ciccio Cassia e Filippo Ferrero, tra i convocati del collegiale della Nazionale Under 19 in programma a fine mese a Santa Maria Capua Vetere. 

Nella "bolla" di Budapest l'AN Brescia di Sandro Bovo annichilisce Dinamo Tbilisi e i campioni in carica del Ferencvaros poi cede alla stanchezza e alla maggiore lucidità del Barceloneta. Una sconfitta che non pregiudica il cammino della Leonessa in vista del prossimo round in programma dal 1 al 5 marzo. 

Sul fronte campionato nella A1 maschile una storica RN Florentia resiste due tempi poi si piega sulla lunga distanza a un cinico Savona che vince 9-14 e aggancia il Posillipo in vetta. Sugli scudi il talentuoso mancino salernitano Edo Campopiano, autore di quattro reti di pregevolissima fattura e sorprendentemente escluso dai convocati per il raduno pre World League del Settebello di Campagna. Sul tabellino dei marcatori liguri finiscono con una doppietta a testa Patchaliev, Vuskovic, Molina Rios, Bruni e Fondelli. Altra buona prestazione meritevole di miglior sorte per i toscani cui non bastano i miracoli di Cicali, il poker del solito Astarita, il bis del giovane Dani e quello di Ganic e il singolo acuto di Sordini.

Sul fronte femminile brillante affermazione esterna del CSS Verona in quel di Trieste. Le gialloblu, prive della signora Cassano Carolina Marcialis, superano 7-14 le orchette al termine di una convincente prestazione corale in cui spiccano le tre marcature della Borg e il ritorno in vasca con una doppietta d'autore per la stellina napoletana Adele Esposito, di nuovo protagonista in acqua dopo l'infortunio alla spalla. In gol per il Setterosa veneto anche la pescarese Perna, Prandini, Alogbo e con una doppietta a testa Zanetta, Sbruzzi e Marchetta. Tarda a ingranare la compagine alabardata che fallisce anche un rigore ma ha ampio margine di recupero. 

La Pallanuoto non va in vacanza ma lascia spazio alle Nazionali. Il Setterosa è in collegiale tra Ostia e Viterbo in vista del torneo preolimpico in programma a Trieste dal 17 al 24 gennaio. Il Settebello preparerà l'appuntamento con le finali di World League a Camogli con una serie di sedute di allenamento dal 27 dicembre al 6 gennaio. Collegiale a Santa Maria Capua Vetere per l'Under 19 di Silipo che si ritroverà nel casertano dal 30 dicembre al 10 gennaio. 

Fonte: l'autore Davide Maddaluno

DI' LA TUA

0
0 COMMENTI

Inserisci qui il tuo commento

Gazzetta Fan News

Modifica password

Inserisci la password attuale: Inserisci la nuova password: Conferma la nuova password:

Grazie per il tuo commento!

Il commento sarà pubblicato appena moderato.

Grazie per aver compilato il form

A breve riceverai un feedback dallo staff di Gazzetta Fan News.

Grazie

Hai completato la tua registrazione! Inizia subito a partecipare alla community di GazzaNet

Continua la tua navigazione

Login

RECUPERA PASSWORD

Per recuperare la password inserisci la tua email.



Inserisci la tua nuova password.